MandrakeSoft introduce le licenze commerciali

Management

Le voci che affermano che MandrakeSoft abbia fatto un passo indietro rispetto al software libero sono false, ha affermato Gael Duval, vice presidente della sede parigina della compagnia

In effetti hanno rilasciato il loro ultimo prodotto, il Mandrake Multiple Network Firewall, che prevede una licenza doppia, che per gli utenti commerciali avrebbe condizioni pi restrittive. Ma, dice Duval Si tratta solo di fornire una scelta ulteriore per un dato prodotto – non ci stiamo assolutamente muovendo in direzione di un modello proprietario. Dopo tutto, chi vuole la GPL pu utilizzare la GPL, e gli altri possono servirsi delle Licenze Commerciali continua Duval. molto simile a quanto TrollTech ha fatto con Qt – supportato dallo stesso RMS, per quanto mi consta – o a quanto MySQL AB ha fatto con MySQL. Duval ha aggiunto che lunico codice nel MNF che ha i requisiti per essere posto sotto la licenza MNF Commercial License Agreement quello stesso creato da Mandrake. Non stiamo cercando di trasformare un preesistente software libero in codice proprietario ha dichiarato. MandrakeSoft sta ancora rilasciando il suo codice casalingo secondo lo statuto della GPL. Secondo quanto dichiarato da MandrakeSoft, la differenza tra i due tipi di licenza semplice con la versione GPL si pu ridistribuire commercialmente il software a patto di rendere il codice sorgente disponibile a terze parti; nel caso della versione commerciale, invece, si pu ridistribuire il software senza rilasciare il codice sorgente, come per la licenza BSD. Naturalmente sono previsti supporto e garanzia per ogni licenza. Lofferta di supporto non significa comunque supporto gratuito illimitato. Come con le altre softwarehouse, dopo aver corrisposto 1.990 dollari – decisamente economico rispetto ad altri prodotti – si ha diritto a 30 giorni di assistenza telefonica per linstallazione e a sei mesi di aggiornamenti. Trascorsi i sei mesi, il costo per gli aggiornamenti di 5 dollari al mese. La versione commerciale e quella gratuita sono identiche, ammette Mandrake. Ma avvertono, comunque se si vuole scaricare la versione gratuita e ridistribuirla, bisogna rimuovere i logo e i marchi dal prodotto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore