Marconi sigla un contratto quadriennale con British Telecom

NetworkReti e infrastrutture

L’accordo amplia l’attività di servizio e supporto di Marconi verso Bt.

Marconi si è aggiudicata il rinnovo del contratto quadro con British Telecom relativo alla fornitura di servizi di installazione cavi. Tale contratto, secondo stime di Bt, ha un valore di circa 360 milioni di sterline ed è di durata quadriennale. L’accordo entrerà in vigore a partire dal primo luglio prossimo e comprende, fra l’altro, attività di ingegneria civile e posa di cavi sotterranei in Inghilterra. Il contratto prevede l’impiego da parte di Marconi di circa 320 tecnici specializzati in attività di field engineering e di oltre un migliaio di subappaltatori, che continueranno a fornire servizi supportando le installazioni in cavo e in fibra nuove o già posate, garantendo così il funzionamento della rete di British Telecom. Il Gruppo Marconi fornisce questa tipologia di servizi agli operatori di rete britannici da circa un secolo. Nel corso del 2003 ha installato per Bt oltre 3300 km di cavi in fibra, in rame e altre condutture, oltre a 20.000 pali telefonici. Il personale Marconi dedicato a questa attività gestisce e finalizza oltre 1500 ordini alla settimana emessi da BT. “I clienti richiedono partner affidabili in grado di fornire servizi efficienti, di alta qualità e sicuri al cento per cento – ha commentato Mark Plato, amministratore delegato della divisione Marconi Value Added Services – Il nostro staff di field engineering è ben addestrato e competente: il rinnovo del contratto con Bt è una conferma della fiducia che l’operatore ripone nel nostro staff e nei nostri processi, nonché nella nostra comprovata esperienza nel supportare la loro rete”. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore