Masterizzare arte e segreti

LaptopMobility

Come sfruttare al meglio il registratore di CD senza fare vittime!

Nel mondo del computer, il regno della masterizzazione è tra i più misteriosi e densi di mitologie. Tecnologia un tempo costosissima, la produzione di CD-ROM è, col tempo, divenuta una possibilità alla portata di tutti. Nonostante questo, il masterizzatore è ancora oggi uno degli oggetti meno semplici da utilizzare. Normalmente le tecnologie digitali sono, potremmo dire, binarie anche nei risultati o si può fare una cosa, o non si può; o una cosa riesce, o non riesce. Con i CD la faccenda è spesso più oscura. I CD possono venire male; la loro scrittura può fallire per ragioni apparentemente misteriose; un lettore riesce a leggerli e un altro no! E poi circolano un sacco di dicerie un amico vi ha detto che i CD di un certo colore sono meglio, laltro amico sostiene di aver letto lesatto contrario. A chi credere? Come comportarsi? In questo articolo cerchiamo di dissipare un po della nebbia che aleggia attorno a questi luccicanti supporti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore