MateBook è il primo 2-in-1 di Huawei e arriva in Italia sotto i mille euro

LaptopMobility
1 3 Non ci sono commenti

SLIDESHOW – MateBook è il primo due-in-uno proposto da Huawei. E’ già disponibile nei negozi. Ecco i punti di forza e i limiti della configurazione proposta e di un form factor che può soddisfare molti, ma anche no

Il mercato dei laptop non cresce più, quello dei desktop nemmeno, se non per i top di gamma dedicati ai gamer, e ora anche per il mercato smartphone è quasi calma piatta. Ed ecco allora che Huawei, che negli ultimi anni invece a crescere si è abituata eccome, ha deciso di proporre sul mercato un due-in-uno (tablet più tastiera), per essere presente nell’unico segmento che, anche se non convince fino in fondo, comunque cresce. La proposta è Huawei MateBook, presentato per la prima volta a MWC 2016 e ora già disponibile sul canale e nella grande distribuzione.
Il tablet si presenta con una scocca molto elegante e sottile di metallo, con lo spessore massimo di 6,9 mm. Il design è convincente. Huawei, come sottolinea James Zou, Gm di Huawei Consumer Business Group Italia, presenta MateBook come “un device che combina il meglio della telefonia mobile con la produttività di un Pc”, ma intanto per ora viene proposto senza connettività 3G/4G.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

I due-in-uno si presentano spesso come dispositivi in grado di funzionare benissimo come tablet, e di sostituire il vostro laptop. Non è in verità sempre così. Anzi. A nostro avviso è ancora da trovare la quadratura del cerchio. Prima di tutto perché un 2-in-1 non ha quasi mai la stessa espandibilità di un laptop: in questo caso Huawei propone in abbinata (anche se è da acquistare a parte) una dock intelligente con le periferiche che servono; poi perché la tastiera in alcuni casi è un accessorio – e in questo caso invece Huawei la rende disponibile direttamente nella confezione, con lo stilo, e ha trovato il modo di integrarla nella custodia. Infine non è sempre vero che i 2-in-1 sono in grado di sostituire un laptop perché mancano della potenza necessaria per svolgere qualsivoglia compito, oppure sacrificano qualcosa all’ergonomia.

Huawei MateBook
Huawei MateBook

Ecco, in questo caso la proposta di Huawei non ci convince completamente. Intel Core m3 – in dotazione – è una buona cpu, ma non è una cpu per qualsiasi utilizzo, andrà benissimo per emailing, office, browsing, qualcosa di fotoritocco, ma non potrà sostituire una proposta Intel Core di classe superiore come è disponibile su pochi modelli due-in-uno e su tanti laptop. Se davvero si vuole proporre uno strumento per lavorare in agilità, perché privarlo della connettività 4G? Non pensiamo sia la scelta giusta, e ancora. Benissimo proporre un 12 pollici, ma se dovete lavorare ore e ore pensateci. E’ davvero una diagonale limite. E infine, pensate di utilizzare MateBook soprattutto come un tablet? Ok, ma siete sicuri che Windows 10 sia la migliore scelta allora? Noi non abbiamo mai utilizzato un tablet per fare le foto, ma dovete sapere anche che questa proposta ha un’unica fotocamera frontale.

Huawei con MateBook ha comunque centrato alcuni obiettivi importanti, il primo è quello di una proposta bilanciata nella configurazione. Il dispositivo funziona con 4 Gbyte di Ram, e ha una buona dotazione di memoria da 128 Gbyte SSD, un display di ottima qualità, è leggero con il suo peso di 640 grammi (ma senza tastiera), si presenta con l’innovativa interfaccia USB-C. Non presenta criticità nella fattura ed è anche molto bello nelle sue varianti colore. Abbiamo visto tra l’altro tastiere peggiori – vendute a parte – invece per MateBook è compresa, lo stesso vale per lo stilo. Purtroppo la MateDock (la docking) unico accessorio che completa la proposta costa 120 euro. Siamo a un prezzo complessivo di 1120 euro.

huawei MateBook Finger Print
huawei MateBook Finger Print

Siamo però proprio sicuri che per la stessa cifra non sia meglio acquistare un laptop di fascia media e un buon tablet? Ecco la proposta Huawei ci consente almeno di avere ancora questo dubbio, perché complessivamente è davvero concorrenziale. Quando vengono proposti due-in-uno a 1500, 1600 euro non abbiamo nemmeno più questo dubbio. Abbiamo infine un’ultima riserva. Per ottenere dispositivi leggeri, agili da trasportare, si rinuncia spesso ad altre interfacce e periferiche, che arrivano disponibili con dock da acquistare a parte; alla fine, ci si potrebbe accorgere che tablet, più custodia/tastiera più dock pesano proprio quanto un ottimo ultrabook magari con il touchscreen. E allora, vale davvero la candela?

In video, a MWC 2016 Daniele De Grandis, responsabile di Huawei Italia traccia la strategia per MateBook, il prezzo iniziale per la configurazione base in quell’occasione è stato annunciato di 799 euro:

 

Le specifiche tecniche di MateBook in dettaglio

Riproponiamo, così come indicate dal vendor, le specifiche tecniche della configurazione di Huawei MateBook attualmente in commercio in Italia.

Display: 12 pollici, 2160×1440, IPS, TFT, LC
 Fotocamera: 5 MP, focus fisso
 Dimensioni: 278.8×194.1×6.9mm
 Peso: 640g
 CPU: Processore m Intel Core di sesta generazione, dual core fino a 3.1GHz
 Sistema Operativo: Windows 10 Home
 Memoria RAM: 4 GB
 Storage SSD: 128 GB (HZ-W09)
 Network Wi-Fi: 2.4 GHz
 Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac MIMO / Bluetooth: 4.1
 Sensori: sensore di luminosità ambientale, impronta digitale, accelerometro, giroscopio,
sensore effetto Hall
 Microfono: Dual digital MIC
 Altoparlanti: Dual speakers
 Porte: 1x jack cuffie / 1x USB 3.0 Type C
 Batteria: 33.7Wh (4430mAh@7.6V)
 Colori MateBook: Grey
 Colori Custodia MateBook: Black/Brown/Orange/Beige

Huawei MateBook

Image 1 of 8

Huawei MateBook

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore