A Max conference, Adobe si allea con Microsoft su touch e tablet

AziendeDispositivi mobiliMarketingMobility
A Max conference, Adobe si allea a Microsoft su touch e tablet
0 0 1 commento

La partnership di Adobe con Microsoft rimette l’accento sugli ibridi con sistema operativo Windows e sui Surface Pro

A Max conference, Adobe annuncia un’alleanza con Microsoft su touch e tablet. Lenta ad adattare i suoi strumenti creativi ai dispositivi mobili e al cloud dei servizi online, Adobe sta dimostrando di non essere più ancorata ai personal computer. L’alleanza con Microsoft potrebbe aiutare entrambe le aziende ad andare oltre il Pc.

La partnership con Microsoft rimette l’accento sugli ibridi con sistema operativo Windows e sui Surface Pro. Alla Max Conference di Los Angeles, l’alleanza è stata annunciata dal Ceo di Microsoft Satya Nadella, sul palco insieme al Ceo di Adobe, Shantanu Narayen.

Microsoft ed Adobe collaborano per integrare l’abbonamento Creative Cloud per software e servizi online con Microsoft Office 365.

A Max conference, Adobe si allea a Microsoft su touch e tablet
A Max conference, Adobe si allea a Microsoft su touch e tablet

A inizio settembre Adobe ha rilasciato Photoshop per i Chromebook, i laptop cloud di Google equipaggiati con piattaforma Chrome OS.

Adobe ha chiuso il terzo trimestre registrando ricavi per 1,005 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 995,12 milioni di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. Le spese operative sono salite del 4,9% a 773,51 milioni di dollari ed il margine lordo cala dall’85,2% all’84,3 per cento. L’utile netto della società nel trimestre è crollato del 46% a 44,7 milioni di dollari a fronte degli 83 milioni del precedente esercizio.

Gli abbonamenti a Creative Cloud sono saliti a 2 milioni e 810 mila, mettendo a segno un incremento di 502 mila unità rispetto al secondo trimestre dell’anno. I ricavi derivanti da Creative sono a  quota 1,40 miliardi di dollari mentre quelli generati da Adobe Marketing Cloud si attestano a 290 milioni di dollari.

il software Creative Cloud è composto di Photoshop, Illustrator, Premiere Pro e After Effects, per le interfacce touch.La nuova versione di Illustrator introduce nuovo workspace touch, e il software  di graphic-design non guarda solo agli ibridi touch, ma anche ai tablet. Le nuove apps aincludono Premiere Clip per il video editing.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore