Maxi bollette, Antitrust ordina a 3 lo stop recupero crediti

NetworkProvider e servizi Internet

L’inchiesta dovrà verificare se 3 abbia informato in modo opportuno gli utenti dell’aumento eccessivo della spesa, una volta superata la soglia di 5 Gbyte mensili

Bollette fino a quasi diecimila euro. Dopo le bollette gonfiate dai dialer e dalle truffe, gli utenti di telefonia mobile devono fronteggiare nuovi pericoli: le maxi bollette da navigazione mobile extra soglia. L’Antitrust ordina a 3 di porre fine al recupero crediti per la navigazione Internet da cellulare: “H3G (che in Italia è presente sul mercato col nome di 3) sospenda la riscossione coattiva dei crediti relativi al traffico internet contestato dagli utenti“.

Chi ha sottoscritto il piano tariffario denominato “Tre.Dati Abbonamento” con un modem Usb, si è visto recapitare bollette esorbitanti, “fino a quasi diecimila euro”.

Ma tali spese non erano “preventivabili in base alle condizioni d’offerta“: secondo l’Antitrust, “il software offerto ai consumatori non garantisce che i bytes visualizzati durante la navigazione su Internet corrispondano ai bytes riportati ai fini della fatturazione“.

La sospensione ordinata dall’Autorità riguarda il periodo 21 settembre 2007 – 31 maggio 2008, perché dopo 3 “ha adottato correttivi che dovrebbero evitare il ripetersi del fenomeno”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore