Maximulta, Microsoft si appella contro la Ue

Autorità e normativeNormativa

Microsoft non vuole pagare la multa da 1,39 miliardi di euro comminata dalla Commissione europea

La Commissione europea aveva comminato a Microsoft una maximulta complessiva da 1,39 miliardi di euro per aver imposto prezzi alti per sfavorire la competizione. Il braccio di ferro tra Ue e Microsoft si trascina dal marzo 2004 all’epoca della prima stangata, da 497 milioni di euro, ora triplicata.

Microsoft si è appellata contro la sanzione da 899 milioni di euro, decisa dalla Commissione il 27 febbraio.

La nuova stangata chiude le vicende vecchie, relative a 4 anni fa .

Microsoft risulta sanzionata per 1,68 miliardi di euro complessivi, per la violazione originale e per non essersi piegata, per tempo, alle sanzioni.

Microsoft è la prima società in 50 anni di politica sulla concorrenza Ue che la Commissione ha dovuto multare per non aver rispettato una decisione in materia di antitrust“, ha sottolineato la Commissaria alla Concorrenza Neelie Kroes in una nota. A Redmond invece confidano nella svolta sull’apertura dei codici per mettersi in regola a iniziare da Vista e da Windows Server 2008.

Anche O pera Software ha recentemente attaccato Microsoft per il browser Internet Explorer.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore