Maxisequestro di software pirata a Roma

Aziende

Ventisei aziende denunciate sono il risultato di un’operazione condotta nella capitale

Roma, capitale dei pirati: è l’accusa velata di Business Software Alliance (Bsa), dopo il maxisequestro effettuato dalla Guardia di Finanz a. Ventisei aziende denunciate, 370 mila euro il valore stimato delle duplicazioni illecite per 400 software informatici. 26 imprese (circa il 50% delle aziende controllate) detenevano programmi pirata: secondo Bsa, la duplicazione illegale di software raggiunge vette allarmanti in Italia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore