McAfee contro lo spam

CyberwarSicurezza

L’azienda combatte contro l’evoluzione delle tattiche di spam con aggiornamenti settimanali al motore del set di regole. SpamKiller si rinnova ogni settimana

McAfee ha recentemente annunciato che la famiglia di prodotti McAfee SpamKiller da oggi offrono funzioni di rilevamento ancor più granulare grazie a aggiornamenti settimanali del motore del set di regole (RENU – Rules Set Engine Updates). McAfee SpamKiller, che rientra nel gruppo di soluzioni McAfee Secure Content Management (SCM), offre tecniche di rilevamento dello spam sia reattive che proattive, le quali, combinate con sostanziali miglioramenti degli aggiornamenti e della tecnologia, offrono alle piccole, medie e grandi aziende la protezione più aggiornata contro la posta elettronica non desiderata.McAfee ha modificato da mensile a settimanale la frequenza dei RENU sulla base dell’evoluzione nelle tecniche utilizzate dagli spammer, tra cui la collaborazione tra spammer e autori di virus volta a dirottare computer, rubare identità e account online. Il Phishing, che è una forma di spam, viene utilizzato per indirizzare i destinatari a un sito fraudolento dove vengono catturate le informazioni. Inoltre, virus come Mimail creano reti peer to peer di macchine dirottate utilizzate per lanciare spam o attacchi denial of service (DoS). Con i RENU settimanali, McAfee SpamKiller può offrire a piccole, medie e grandi aziende miglioramenti tangibili nel rilevamento, incluse nuove regole spam per prevenire attacchi spam e phishing, regole URL precisione migliorata nel riconoscimento dello spam.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore