McAfee: una falla in Internet Explorer alla base dei cyber-attacchi contro Google

CyberwarSicurezza

Il vendor di sicurezza McAfee, che sta indagando sugli attacchi a Google e 34 aziende Usa, ha scoperto che uno dei vettori della cyber-intrusione è stato il browser di Microsoft

Proprio mentre Microsoft dice no all’idea di uscire dal mercato cinese, a causa della censura online, il vendor di sicurezza McAfee , che sta indagando sugli attacchi a Google e 34 aziende Usa, ha scoperto che uno dei vettori della cyber-intrusione è stato Internet Explorer.

È stata sfruttata una falla nel browser di Microsoft in 6, IE 7, IE8 su Windows 7, Vista, Windows XP, Server 2003, Server 2008 R2, ma anche in IE 6 Service Pack 1 su Windows 2000 Service Pack 4.

Microsoft ha rilasciato un advisory . Wired ha riportato per primo la vulnerabilità in IE.

Tra le 34 aziende della Silicon Valley coinvoltre, oltre a Google, ci sono Yahoo!, Symantec, Juniper Networks, Northrop Grumman e Dow Chemical.

Leggi l’ANALISI: Google e Cina, braccio di ferro sulla censura online

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore