McKinsey: È in rosso il saldo digitale dell’Europa verso gli USA

CloudData Center
McKinsey: È in rosso il saldo digitale dell'Europa verso gli USA
1 9 Non ci sono commenti

Dalle startup al cloud computing, l’import batte l’export di servizi digitali fra Europa e USA. Dalla Germania arriva la proposta di un cloud europeo

Crescono le startup e il coud europeo, ma il saldo digitale dell’Europa verso gli USA rimane negativo. Dalle startup al cloud computing, l’import batte l’export di servizi digitali fra Europa e USA. Gli Stati Uniti battono l’Europa 5,6 a zero, secondo il rapporto McKinsey su importù/export dei servizi tecnologici. E il saldo è negativo ogni volta che affittiamo una casa vacanze su AirBnB, scarichiamo un libro da Amazon sul Kindle e ascoltiamo un brano su Apple Music, guardiamo un film sullo streaming di Netflix, condividiamo un file su Microsoft OneDrive o clicchiamo un advertising sul motore di ricerca di Google. L’elenco è lungo, ma, nel quadro macroeconomico, ogni nostro atto digitale ha un effetto sulla bilancia dei pagamenti. La differenza fra import ed export è a svantaggio dell’Europa: –5,6%, -11,4% in UK e -3,8% in Italia. La bassa percentuale italiana è solo dovuta al cultural divide e al ritardo dell’Italia nell’adozione dei servizi digitali: l’Italia ha infatti una bilancia in negativo anche con l’Europa (-0,4%) contro il +1,6% UK, il +1% della Germania e il +1,3% dell’Oòanda.

McKinsey: È in rosso il saldo digitale dell'Europa verso gli USA
McKinsey: È in rosso il saldo digitale dell’Europa verso gli USA

Il rapporto, intitolato Digital Europe, redatto da McKinsey, lancia l’allarme della “dipendenza tecnologica” del Vecchio Continente. L’Europa è al 12% del suo “potenziale digitale”, contro il 10% di Italia e Germania e il 17% della Gran Bretagna, ma qui la Brexit potrebbe avere un impatto tutto ancora da valutare.

L’Europa scommette sul mercato unico digitale, perché il Digital Single Market potrebbe aggiungere fra 375 e 415 miliardi di euro all’anno di PIL.

Dalla Germania, intanto arriva la proposta (non inedita, ma importantissima) di un cloud europeo per sfidare gli USA sulla nuvola. A parlarne è il potente ministro tedesco Wolfgang Schäuble, ed è una proposta cruciale che va nella direzione giusta per migliorare il saldo digitale europeo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore