Mediacom PhonePad R450 Heavy Duty 4G, smartphone “estremo” in dual sim

MobilitySmartphone
0 1 Non ci sono commenti

IN PROVA e SLIDESHOW – Mediacom con PhonePad R450 Duo Heavy Duty 4G propone un ‘indistruttibile’ Android 5.1, con protezione IP68, dual sim e batteria da record (5000 mAh). Tre giorni di autonomia in ogni condizione, a un prezzo ragionevole

Mediacom ha da poco presentato il suo primo smartphone ‘rugged’, si chiama PhonePad R450 Heavy Duty 4G e lo proviamo in redazione. Si tratta di una proposta che permette di utilizzare lo smartphone, in qualsiasi ambiente. Cantieri, pioggia, urti, shock, vibrazioni, intemperie, freddo non fanno assolutamente paura a questo device, che quindi può finire persino in mano ai bambini e cadere per terra, senza riportare danni. PhonePad R450 Heavy Duty 4G aggiunge in più alcune funzionalità interessanti che torneranno utili sia agli escursionisti e a chi pratica sport estremi, sia semplicemente a chi a bisogno di uno strumento di emergenza per segnalare la propria posizione premendo solo un pulsante.

Generoso nelle dimensioni – perché le protezioni e la batteria ‘aumentata’ sono importanti – questo PhonePad ha un display con la diagonale da 4,5 pollici, misura 153×80.5×18 mm, pesa circa 290 grammi. Tutti dati generosi che non dovrebbero però intimorire il cliente tipo che potrà maltrattare a piacimento il suo smartphone. Sportiva la fattura con inserti arancione quasi fosforescente e in evidenza il pulsante rosso per la segnalazione della posizione con il Gps. Questo pulsante può essere programmato per effettuare chiamate di emergenza e inviare in automatico SMS con le coordinate GPS della propria posizione.

MediaCom PhonePad Duo R450_Batteria
MediaCom PhonePad Duo R450 – Il comparto interno per batteria, doppia Sim e scheda microSD

Ai comparti interni si accede solo con un giravite, non è un problema in cantiere e inoltre nella confezione è contenuta una chiavetta ad ok, per questo scopo, che si può agganciare dove si vuole, l’accesso ai comparti interni, a vite, assicura l’assoluta protezione del doppio slot delle Sim (standard e microSIM), della scheda microSDHC per la memoria aggiuntiva e della batteria da ben 5000 mAh che la prima volta andrà ricaricata per 12h, tanto è capiente, per poi assicurare fino a 3 giorni di autonomia, come dire, si va in montagna per il WeekEnd e se si è dimenticato il caricabatterie o si dorme in tenda non ci saranno comunque problemi.

Presa microUSB e minijack sono protetti da un coperchietto gommato. Il display è protetto da Corning Gorilla Glass 3. PhonePad R450 nasce per un utilizzo ruvido, negli ambienti più sporchi, umidi, a contatto con acqua e fango senza tema. Lo smartphone può cadere sempre da 1 metro di altezza senza riportare danni e per quanto riguarda la completa immersione temporanea in acqua è certificato IP68 (protezione stagna dalla polvere e possibilità di immersione intorno a 1 metro secondo le indicazioni specifiche per la durata come segnalate dal produttore).

MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G
MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G

Entriamo nel dettaglio delle specifiche tecniche. Lo smartphone funziona con Android nella versione 5.1 ed è dotato di processore MediaTek MT6735 Quad Core a 1.0 GHz, basato su architettura Arm Cortex A53 e comparto grafico ARM Mali T720. E’ una Cpu per il mid-market di fascia alta. Si apprezza il comparto radio a copertura 4G e 3G praticamente globale. PhonePad R450 pecca nella risoluzione del display, 960×540 pixel, lo smartphone dispone di 2 Gbyte di RAM DDR 3, 16 Gbyte di memoria interna espandibile. Per quanto riguarda sensori e dotazione radio, PhonePad R450 funziona con accelerometro, sensore di luminosità ambientale e prossimità, ma dispone anche di ricevitore FM, che fa ancora comodo, per sfruttare la radio quando, in escursione, manca la copertura 3G. E’ presente la bussola digitale. E’ previsto WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0 e, per quanto riguarda il comparto multimediale, apprezziamo la scelta di una fotocamera frontale importante con sensore da 5 Megapixel e posteriore da 8 Megapixel. La fotocamera posteriore è dotata di flash led.

PhonePad R450, esperienza d’uso e giudizio

Alcune note subito. Lo smartphone è protetto da una pellicola con segnalate le specifiche tecniche principali, per rimuovere la quale ci sarebbe da tirare uno sticker, ma esso ha un adesivo poco tenace e così dovrete semplicemente rimuovere la prima pellicola superficiale a mano, ma non usate oggetti appuntiti. Sotto questa ne trovate già applicata un’altra a protezione del display che non va rimossa. La nostra era applicata bene, ma non perfettamente, con tre piccole bolle d’aria, segno di un’applicazione del tutto manuale. Tenete conto che al momento su Amazon non ve ne sono di pellicole disponibili per questo modello che ha gli spigoli del display conformati in modo originale, quindi sarà difficile anche pensare di adattarne un’altra nel caso vi si danneggiasse la prima.

MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G
MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G

A questo punto siete pronti per l’esperienza iniziale: tenete conto che sono presenti in alto a destra i tasti di controllo volume, ampi, zigrinati, tutti in materiale plastico, non gommato, scendendo trovate in basso a destra il pulsante di accensione, sul display, oltre ai tre tasti touch android, trovate un tasto fisico con una linea verde e uno con una linea rossa, con cui è possibile riattivare lo smartphone in ogni momento, anche quando non avete responso touch, oppure (con il tasto verde) in un tocco vedere le ultime chiamate e messaggi o fare una chiamata nuova ad uno dei numeri preferiti, poi a sinistra in basso è presente il tasto GPS rosso di cui abbiamo già parlato e a risalire un tasto in alto a sinistra di default impostato per attivare la fotocamera. Pensiamo anche solo a un utilizzo in cantiere e troviamo molto comoda questa funzione. Con lo slideshow potete avere un’idea precisa di tutti i tasti.

Di Mediacom non ci è piaciuta molto la scelta di utilizzare come formato SIM quella standard e la microSIM, avremmo preferito la dotazione di una microSIM e di una nanoSIM, considerato che praticamente quelle standard non sono più utilizzate e che utilizzare una microSIM con adattatore comporta sempre qualche rischio poi in fase di rimozione. In fase di configurazione potrete impostare l’utilizzo della Sim a preferenza per il traffico dati, il vantaggio di uno smartphone dual sim è anche la possibilità di utilizzo con due differenti operatori a seconda della copertura in una determinata zona. A ognuna potrete assegnare il traffico sulla rete dati, le chiamate e l’invio di SMS. Allo stesso modo con Shortcut Settings imposterete le funzionalità dei tasti.

MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G
MediaCom PhonePad Duo R450 dual SIM 4G

L’esperienza visiva invece è ottima; il display QHD, perché non con una diagonale importante, è più che sufficiente per dimenticare qualsiasi effetto pixel, abbiamo trovato anche ben reattivo il touchscreen. Per una prova da ‘cantiere’, abbiamo tentato l’utilizzo del touchscreen con un guantone da lavoro, il touch reagisce bene, il problema resta toccare il display nei punti giusti, considerato quanto diventa grosso il dito con i guanti di questo tipo. Pertanto escludiamo la possibilità di utilizzo in questa modalità per scrivere, ma confermiamo che è possibile rispondere facilmente alle chiamate, vedere quelle perse, attivare la fotocamera e scattare foto. Si possono anche selezionare i vari menu Android con un pizzico in più di fatica.

Dicevamo della digitazione, ecco, la tastiera risulta abbastanza piccola, ma a dita nude è molto precisa. Per quanto riguarda le applicazioni, certamente è interessante e non poco proprio quella per inviare SOS. Si possono impostare numeri a piacere che verranno allertati con SMS che conterrà un messaggio e la vostra posizione GPS, ma non solo, il telefono entra in modalità Rescue, riduce al massimo i consumi della batteria, e in casi estremi prosegue nell’inviare la segnalazione ogni tot di tempo. E’ una funzionalità che ci è piaciuta e potrebbe essere ulteriormente sviluppata. Nella dotazione software standard si trova inoltre, ma senza personalizzazioni di interfaccia (per fortuna): lo scanner per i codici a barre, applicazione di testing del Gps, la protezione Kaspersky, il Mediacom Desk e ovviamente il sistema Sos da impostare, direttamente nella schermata Impostazioni, non c’è un’app dedicata.

MediaCom PhonePad Duo R450_Batteria
MediaCom PhonePad Duo R450 – In evidenza il dorso per la batteria capiente, ma ancora di più il tasto rosso che attiva gli alert sulla propria posizione ai numeri impostati e fa partire Rescue Mode

Nella proposta Mediacom, che fa del rapporto qualità e prezzo proprio uno dei suoi punti di forza, sentiamo solo la mancanza di caratteristiche top: sarebbe stata ottima la stessa soluzione con Android 6, ci sarebbe piaciuto un processore ancora migliore, magari la retroilluminazione dei tasti touch di Android, più memoria. Insomma, questa stessa idea ma declinata anche in un’offerta da top di gamma. E invece un top di gamma in questi ambiti ancora non c’è, in senso assoluto. Anche Panasonic, che pure offre sistemi ruggerized di fascia alta o Sonim, rinunciano alle specifiche da top di gamma in alcuni comparti. Qualsiasi confronto si voglia proporre, anche con smartphone ruggedized anche di produttori che si dedicano solo a questo segmento si potrà vedere che quasi sempre le specifiche hardware (sotto la scocca) di questa proposta Mediacom sono superiori.

Sono moltissimi i punti a favore, importanti, per questa proposta Mediacom. Dal punto di vista prestazionaIe i Benchmark Antutu lo collocano un significativo sopra Mann Zug 3 per esempio, con risoluzione del display scarsa e fermo a 17000 punti contro i quasi 21mila di questo modello. Non ultimo punto a favore certo, la disponibilità di dual sim, ma prima di tutto ancora l’autonomia da record, un display come si deve, un audio per nulla compromesso dalle protezioni e… Onore al merito per non aver risparmiato nel comparto fotografico con una dotazione di fascia media ma significativa anche nella fotocamera anteriore, rari sono poi i ruggedized già con Android 5.1 e 3 Gbyte di RAM, per esempio Samsung Galaxy S6 Active potrebbe essere un’alternativa non dual sim ad un prezzo di 70 euro superiore e senza batteria di questa capacità. Il prezzo da 349 euro per questo modello Mediacom ci sembra equilibrato, mentre si può migliorare ulteriormente la fattura complessiva che è già molto buona. Per esempio le viti in acciacio sono a nostro avviso troppo dolci, e alcuni allineamenti dello chassis non sono perfetti, ma siamo a un livello più che buono già. Nella confezione si trova il caricabatterie, cavo microUSB, e cavo supplementare microUSB/USB per utilizzare il terminale come host, cuffie, ovviamente la batteria, la chiavetta per l’apertura dello smartphone e le cuffie. Apprezzabile il doppio manuale di primo avvio e quello completo, cartacei.

MediaCom PhonePad Duo R450

Image 1 of 5

MediaCom PhonePad Duo R450 4G

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore