MediaLibrary gioca la carta del prestito a tempo

AccessoriMarketingWorkspace

Mille biblioteche pubbliche di quattro regioni italiane (Lombardia, Toscana, Emilia Romagna ed Umbria) presteranno contenuti digitali a tempo. E-book, e-paper, documentari e video in prestito online

Nell’anno degli e-book (libri eleyttronici, finalmente sdoganati nel mainstream, grazie a Kindle e iPad) anche le biblioteche pubbliche battono un colpo. Succede con MediaLibraryOnline (MLOL) che gioca l’asso nella manica del prestito a tempo, come avviene oggi per i contenuti fisici.  E-book, e-paper (giornali e riviste digitali), documentari e video saranno dati in prestito a tempo.

MediaLibraryOnline metterà in prestito digitale temporaneo 50mila contenuti in Rete: e-book, video, film, foto, documentari e quotidiani di 89 paesi in 39 lingue, il tutto a portata di click, 24h su 24, 7 giorni su 7. Come all’estero: con la tessera del servizio bibliotecario, ogni giorno, domenica inclusa.

Si colma un altro gap fra l’Italia e l’estero (un altro muro del divario culturale che progressivamente si sgretola). “Attraverso la maggior confidenza con le nuove forme di fruizione culturale e i nuovi sistemi di lettura – ha commentato l’amministratore delegato di Horizon, Giulio Blasi si punta anche a formare nuove generazioni di lettori, che possano poi avvicinarsi con consapevolezza al mercato degli e-book e dell’editoria del futuro“.

Mille biblioteche (da quattro regioni: Lombardia, Toscana, Emilia Romagna ed Umbria) hanno aderito al progetto targato Horizons Unlimited Srl di Bologna con la collaborazione del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest di Milano e la Provincia di Reggio Emilia.

Ecco i numeri italiani del fenomeno e-book: dovrebbero arrivare a 7 mila i titoli digitali italiani negli e-bookstore (cpntro i 5.000 di oggi); la versione ePub (standard più versatile) ha un prezzo medio fra 8,7 euro contro i 9.9 euro dei Pdf; i libri digitali in Italia hanno l’Iva al 20% (contro il 4% dei cartacei); il 10% del mercato tradizionale (che oggi vale complessivamente 3,5 miliardi di euro) potrebbe spostarsi presto sugli e-book, contro l’infinitesimale di oggi.

Kindle 3G con la luce per leggere al buio
MediaLibraryOnLine (Mlol), il prestito libri nell'era degli e-book
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore