Meno 7 giorni a Smau. Aria di incertezza

Workspace

Alfredo Cazzola non teme un calo di affluenza. L’organizzazione più razionale del salone in tre aree ? business, consumer e PA ? aiuterà il visitatore a meglio orientarsi tra i padiglioni. Ben vengano professionisti e utenti consumer

Fra una settimana Smau aprirà i cancelli e Alfredo Cazzola, presidente da pochi giorni del più grande evento italiano dedicato all’IT, non teme un calo di affluenza, nonostante ormai da anni il trend sia chiaramente verso il basso. “Se l’anno scorso i visitatori sono stati circa 380.000, quest’anno ci aspettiamo un numero analogo di persone, che potranno toccare con mano più di 30.000 prodotti su 80.000 metri quadri di esposizione”. Ma il conto alla rovescia per vedere da che parte penderà l’ago della bilancia quest’anno è ormai iniziato: ultimi preparativi, ultima definizione dei convegni, ultimi giorni per allestire gli stand. Anche tra gli espositori, circa 900, figurano assenti illustri: Vodafone, Telecom e FastWeb ? solo per fare qualche nome – che negli scorsi anni hanno animato i padiglioni della telefonia; ma anche alcuni illustri ritorni come quello di Philips, che da alcune edizioni disertava l’area dell’home entertainment. “Smau 2004 sarà più razionale ? ha precisato Cazzola ? perché organizzato in tre aree espositive che delineano la tripla anima della manifestazione: business, consumer e pubblica amministrazione”. Ben vengano i professionisti ma ben vengano anche i ragazzini con gli zainetti, “non dimentichiamoci che Bill Gates era proprio uno di questi vent’anni fa – ironizza Cazzola -. La giornata del 21 ottobre sarà comunque riservata agli utenti business, che potranno così meglio visitare la fiera”. Ma questo apprezzamento verso il pubblico consumer e non solo professionale è solo un primo segnale da parte del nuovo management, che introdurrà cambiamenti marcati dal prossimo anno. “Smau è un evento di mercato ? continua Cazzola ?, ha la funzione di aggregare tutte le imprese del settore, non è né un’associazione di categoria né un’agenzia di comunicazione e pubblicità. Il suo ruolo è quello di unire le esigenze delle imprese, far incontrare offerta e domanda”. Quest’anno l’area business dedicherà particolare spazio alle soluzioni per la piccola e media impresa; l’area consumer, al Portello, vedrà allestito il grande “negozio” Smau Shop, punto di forte aggregazione per il visitatore. “La rivoluzione digitale a portata di mano sarà il tema dell’edizione 2004” precisa Cazzola, sbilanciandosi anche nel citare tecnologie da non perdere, tra le quali il Digitale Terrestre e Windows Media Center . “Smau ha 41 anni alle spalle, ma ne ha almeno ancora 40 futuri ? profetizza Cazzola -. Se in molti hanno contribuito all’indebolimento di questo evento, mi aspetto che ci sia in futuro un forte ricompattamento del mercato intorno a questa manifestazione”. Quali le novità per i prossimi anni, vedremo. Per ora, meno 7 giorni all’evento milanese, tra incertezza e attesa. Prodotti, tecnologie, convegni di Smau 2004 nell’area “Speciale Smau 2004” su Vnunet.it. Aggiornata ogni giorno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore