Soltanto un utente su dieci si fida delle news su Facebook e Twitter

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace
Codacons contro Facebook

La maggior parte degli utenti online preferisce ricercare news sui siti, sui motori di ricerca o sugli aggregatori di news. I numeri della ricerca di Pew Research Center

Da una ricerca condotta su 3.000 intervistati, Pew Research Center ha scoperto che soltanto il 9% degli utenti riceve news “molto spesso” da  persone che seguono su Facebook e Twitter. Il 36% delle persone preferisce leggere le news andando direttamente sui siti di news, mentre il 32% predilige l’uso dei motori di ricerca per trovare notizie e il 29% si affida ad aggregazioni di news per trovare gli articoli da leggere.

Su Facebook, Pew ha trovato che il 70% degli utenti seguono familiari ed amici per le news, mentre solo il 36% degli utenti su Twitter lo fanno. I “follower” su Twitter invece seguono di seguire più i giornalisti e le pubblicazioni di news per ottenere notizie.

Quali news sono più seguite sui Social Media? Su Facebook vincono le news “virali” (per esempio: “il tuo zodiaco non è cambiato”). Facebook e Twitter sono più “percorsi per le news” che aggregatori. Un concetto su cui riflettere per capire dove andrà il futuoro dell’informazione online.

Dak report emerge che il 67% degli utenti di smartphone e tablet seguiono i  “Mi piace” alle news su Facebook, mentre il 39% clicca su link di news condivise su Twitter.

Questi numeri escono mentre il Guardian riporta che l’intera industria dei newspaper (quotidiani) ormai fattura quanto la sola Google. Anche questo è segno dei tempi. Al contrario, solo il 41% degli utenti di computer cliccano su una news o post via Facebook. E solo il 9% degli utenti PC consuma news via link condivisi su Twitter.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore