Mercato database: testa a testa fra Oracle e Ibm

Workspace

La società di analisi Gartner ha stilato la classifica del mercato. Linux in ascesa

I dati di Gartner relativi al mercato database vede Oracle e Ibm in cima alla classifica dei vendor, con una differenza minima, inferiore a 30 milioni di dollari. Il testa a testa per il primo posto nella vendita di nuove licenze per database management system è così ripartito: Ibm ha registrato una crescita di fatturato del 5.8%, trainata dalle vendite di DB2 su piattaforma zSeries e DB2su piattaforma Unix; Oracle invece è in salita del 15% grazie a database su Linux. Dunque, Ibm ha una quota di mercato del 34.1% (2.665 miliardi di dollari), Oracle pari al 33.7% (2.636 miliardi di dollari). Microsoft si piazza in terza posizione al 20% (1.6 miliardi di dollari), mentre NCR Teradata e Sybase sono rispettivamente quarta e quinta al 2,9% e al 2,3%. Sul versante dei sistemi operativi, le nuove licenze per database sono cresciute del 10% su Windows; di appena lo 0,7% su Unix; del 118% su Linux.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore