Mercato difficile per Intel

Aziende

Flessione anche nel secondo trimestre, ma tutto secondo le previsioni.

Fatturato a 6,3 miliardi di dollari, inferiore del 24% rispetto a un anno fa e in diminuzione anche rispetto al precedente trimestre. Intel Corporation ha reso noto landamento dellesercizio relativo al secondo trimestre, che conferma le previsioni. I risultati finanziari del trimestre – ha affermato Craig R. Barrett, presidente e ceo Intel – confermano in linea di massima le nostre aspettative, con il settore dei microprocessori che ha registrato un andamento superiore alle previsioni, con il conseguente aumento del numero di unità, e il settore delle comunicazioni e delle memorie flash caratterizzato da un andamento smorzato. La società però crede in migliori prospettive e ha già avviato significativi investimenti in ricerca e sviluppo, che le hanno permesso di introdurre sul mercato prodotti interessanti per il settore computing e di iniziare la commercializzazione di quelli basati sul processo produttivo a 0.13 micron. Guardando verso il futuro – ha proseguito Barrett – la nostra forte offerta di prodotti e le capacità produttive caratterizzate da un buon rapporto costi/benefici offrono a Intel un significativo vantaggio competitivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore