Mercato PC: Dell riconquista il primo posto, secondo IDC

LaptopMobility

Nel primo trimestre 2004 sono state vendute 41,2 milioni di unità, pari
ad una crescita del 16,5% anno su anno.

La crescita nelle vendite dei personal computer ha superato le previsioni del 13,5%, negli Stati Uniti e in Europa, grazie in particolare alla domanda del segmento business, oltre alla politica dei prezzi sempre più aggressiva e alla adozione di soluzioni portatili. Analizzando i risultato dei singoli produttori, Dell ha registrato la crescita più significativa anno su anno (28%) e sequenziale (6,1%), vendendo circa 7,7 milioni di unità. La società è riuscita a controllare il 18,6% del mercato nel primo trimestre 2004, rispetto al 16,9% del trimestre precedente. Per Hp è continuato comunque il trend positivo della seconda metà del 2003: nel primo trimestre 2004 ha registrato una crescita del 15,8%. Ciononostante ha perso quota di mercato, passando dal controllo del 16,7% al 15,6%. IBM ha registrato una crescita superiore al 20%; al quarto posto Fujitsu Siemens, che ha venduto 1,8 milioni di unità e controlla il 4,6% del mercato; Acer sta crescendo rapidamente, è al quinto posto con il 3,3% del mercato e ha venduto 1,3 milioni circa di PC. Toshiba è riuscita a mettere a segno una crescita di soli 6,7 punti percentuali, perdendo così il quinto posto. Apple, che grazie ai nuovi prodotti ha registrato una crescita a due cifre nel quarto trimestre 2003, è rimasta al +5% nel primo 2004. A livello geografico, gli Stati Uniti hanno registrato una crescita del 15,7%. L’EMEA rimane l’area con il più alto tasso di crescita, superiore al 20%, grazie anche alla forza della moneta. Per il Giappone, dopo un ultimo trimestre 2003 modesto, la crescita è del 10%, ma per tutto il 2004 le previsioni di crescita non superano la cifra singola.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore