Pc, la ripresina c’è ma solo per il mercato americano

Mercati e Finanza
Gli Ad Blocker fanno rima con giovani
0 1 Non ci sono commenti

Il mercato in pc in ripresa in Nord America non consente però ad HP di scalzare Dell dalla prima posizione, mentre a livello globale alla guida c’è sempre Lenovo con il 20,5 percento di market share. Male Apple

Un trimestre in chiaroscuro quello fotografato da Gartner per quanto riguarda il mercato pc, con 64,3 milioni di pezzi consegnati tra aprile e giugno 2016, e un ulteriore calo quindi del 5,2 percento a livello globale – nel settimo trimestre di declino consecutivo – ma allo stesso tempo con il primo segnale di ripresa nel mercato nord americano e, al netto delle difficoltà relative alle diverse valute, qualche spiraglio luminoso anche in altre regioni.

Non bene l’America latina, per instabilità politiche ed economiche, dove il calo è a doppia cifra e superiore al 20 percento, rispetto al medesimo trimestre del 2015; il risveglio delle valute europee nei confronti del dollaro non ha portato bene nemmeno alla regione Emea, ma qui la discesa sta evidentemente rallentando ed è un buon segnale.

Gartner Mercato Pc Globale 2Q2016
Gartner Mercato Pc Globale 2Q2016

Per quanto riguarda il mercato, vendor per vendor, a livello globale i dati preliminari mettono in evidenza  la perdita di 2,2 punti percentuali di Lenovo tra i big vendor, e di 5 punti percentuali di Apple, per quanto riguarda il market share di questo trimestre confrontato con il relativo trimestre 2015. Mentre sono in recupero significativo Dell (+3,1 percento) e HP (+1,8 percento). Bene anche Asus con un +1,3%, stabile Acer.

Lenovo si conferma il primo vendor di pc (i dati Gartner fotografano in questo comparto i desktop, i laptop, gli ultramobile premium, ma non Chromebook e iPad), tallonato da Hp (19,1 percento di market share globale), con Dell che detiene il 15,2, e Asus in quarta posizione, che quindi vende più pc di Apple. Apple paga il mancato aggiornamento ancora dei suoi laptop premium, il MacBook Pro e MacBook Air, se non nei refresh di processore. E bisogna ricordare che l’ultima novità proposta da Apple è il MacBook.

Se il polso della situazione lo dà il mercato americano e ripetiamo ‘se’, HP pur avendo fatto molto bene, non è riuscita nell’intento di tornare il primo vendor negli Usa, superata da Dell con il 27 percento di market share e una crescita molto forte (+8,9 percento anno su anno in questo trimestre), mentre HP ha incrementato le sue quote di mercato appena dell’1 percento.

Negli Usa, più di Dell è cresciuta però Lenovo che ha superato Apple che, nella lettura trimestre su trimestre (2016 su 2015) ha perso circa il 9,3 percento di market share, unico vendor tra i primi cinque a cedere quote di mercato a tutti i concorrenti.

Gartner_MercatoPc_2Q2016
Gartner – Mercato Pc USA – 2Q2016

Invertite invece le parti nel mercato Emea, dove HP si conferma il primo vendor (e guadagna 4,6 punti percentuali di marketshare rispetto al 2015), seguita da Lenovo (che però ha perso quote di mercato) e da Asus (+7,2 percento di market share rispetto al 2015, stesso trimestre). In calo Dell, al quarto posto e ancora Acer al quinto.

Gartner - MercatoPc Emea 2Q2016
Gartner – MercatoPc Emea 2Q2016

Gli analisti di Gartner sottolineano come si respiri più ottimismo da parte dei vendor e sul canale, rispetto al passato. Abbastanza fisiologico, se si pensa alla lunga sequenza di trimestrali con i segni negativi, la ripresa del mercato pc in Nord America sarebbe in parte da attribuire proprio al secondo e terzo trimestre da sempre virtuosi, soprattutto per gli acquisti della pubblica amministrazione. L’autunno dirà se si tratta di una ripresa o se sia solo una sporadica inversione di tendenza, in attesa anche dei nuovi annunci Apple.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore