Mercato tablet in crescita e e-reader al raddoppio

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobile OsMobilityWorkspace

Le società di analisi fanno il punto sul fenomeno dei mercati tablet e e-book reader, mentre ferve la guerra dei prezzi per contrastare iPad

Secondo Gartner il mercato tablet esploderà dai 9.6 miliardi del 2010 ai 77,4 miliardi del 2015. I tablet hanno prodotto il crollo del segmento dei netbook: secondo Canalys ogni 10 tablet venduti nel 2011, sono rimasti invenduti 5 netbook. Ma non sono solo i tablet a guadagnare terreno, ma anche gli e-reader. Secondo IDC, nonostante la pressione dei tablet, verranno venduti 27 milioni di e-book reader, al raddoppio rispetto ai 12,8 milioni del 2010. Strategy Analytics prevede però che a metà 2012 l’e-reader in binco e nero farà scattare la “voglia di tablet”. Oggi, secondo la società di analisi, i rivali di Apple stanno conquistando market share. I tablet Android hanno compiuto un balzo dal 2.3% di fine settembre al 27% di vendite globali negli ultimi tre mesi. Samsung, pioniera con il suo Galaxy Tab, detiene il 9%, tanto da aver costretto iPad a retrocedere dal 96% al 67%.

Secondo Piper Jaffray, per iPad sarà comunque un ghiotto Natale: Apple avrebbe venduto 14.8 iPad all’ora nel Black Friday, con un’impennata del 68% rispetto a un anno fa. In un sondaggio fra teenager l’11% ha menzionato un prodotto Apple nella lista dei desideri, contro il 7% del 2008: in testa iPhone e iPad.

A contrastare iPad sono in tanti: Samsung Galaxy Tab, Lenovo IdeaPad A1, Archos G9, Barners & Noble Nook tablet, Kindle Fire di Amazon, Blackberry Playbook (non Android, ma con Qnx e apps Android). Tanti modelli hanno lanciato una “guerra dei prezzi” contro iPad con sconti fra il 30% e l’80%.

Rim ha tagliato il prezzo di BlackBerry PlayBook di 300 dollari: esaurito a Best Buy. Per difendersi da Kindle Fire e dagli agguerriti concorrenti Android e Blackberry, iPad dovrebbe abbassare il prezzo. Lo dice Goldman Sachs che consiglia “un iPad 2 con 8GB sotto i 400 dollari” per limitare la concorrenza.

Needham & Co. ritiene che è un Natale “di crisi” in cui il prezzo fa la differenza: Apple venderà 12.5 milioni di iPad, ma perderà almento mezzo milione di unità a vantaggio dei rivali Android low-cost. Kindle Fire potrebbe convincere il 20% di potenziali acquirenti di iPad. Secondo JPMorgan Chase Amazon venderà 5 milioni di Kindle Fire soltanto nel trimestre. Citi stima che Kindle Fire raggiunga il 15% del mercato tablet. Se Apple non si dà una una mossa, la concorrenza avanza.

Kindle Fire di Amazon a 160 euro
Kindle Fire di Amazon a 160 euro
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore