Mesta marcia indietro di Wind

Network

L’operatore si adegua alla legge e cancella i costi di ricarica per tutti i
profili e non solo per i nuovi abbonamenti.

Tra le compagnie telefoniche è stata Wind la più recalcitrante ad accettare le nuove logiche del decreto Bersani, che prevedono l’abolizione incondizionata dei costi di ricarica. Il primo intento della società era stato di togliere i costi solo per chi passava ai nuovi profili tariffari, mentre i vecchi clienti che rimanevano fedeli alle vecchie tariffe, dovevano continuare a pagare l’odioso balzello. Accusata dall’Autorità di controllo delle Comunicazioni ora Wind è tornata sui suoi passi, anche per non rischiare sanzioni e, soprattutto, una brutta figura, ha abolito il costo di ricarica per tutti i piani tariffari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore