Metà degli italiani vorrebbe una banca più connessa e digitale

AziendeMercati e Finanza
Accenture: Metà degli italiani vorrebbe una banca più connessa e digitale
15 123 Non ci sono commenti

Da uno studio di Accenture sulle banche italiane, risulta che il 53% degli utenti vuole più contatti online con le filiali e il 7% cambia sportello se non trova professionalità e tecnologie digitali in banca

Le banche tricolori devono darsi una mossa nell’era digitale. Da uno studio di Accenture sulle banche italiane, intitolato Banking customer 2020, emerge che il 53% degli utenti vuole più contatti online con le filiali e il 7% cambia sportello se non trova professionalità e tecnologie digitali in banca. I clienti degli istituti bancari sono sempre più digitali, esigenti e muniti di smartphone: dunque, rimangono fedeli, solo se chi sta dietro lo sportello è veloce a risolvere i problemi.

Accenture: Metà degli italiani vorrebbe una banca più connessa e digitale
Accenture: Metà degli italiani vorrebbe una banca più connessa e digitale

La ricerca, condotta su 24 mila consumatori in 24 Paesi (Italia compresa), afferma che anche in Italia l’ “economia del cambiamento” vale 272 miliardi di dollari. Il 7% è disposto a cambiare istituto di credito: si tratta di 3 miliardi di dollari di fatturato annuo. Ma è una percentuale destinata a raddoppiare.

Nell’ultimo anno il 16% ha abbandonato fornitore di servizi in ambito bancario, spiega Accenture.

Ogni cliente ha 16 contati al mese con la propria banca: 9 online, 1 via social network 5 via Atm e uno in agenzia. L’Italia ha numeri poco sotto la media europea.

Ma il 53% esprime insoddisfazione e vorrebbe un’interazione più digitale con l’istituto di credito. Il 47% preferisce l’online per gli acquisti, il 39% sceglie il Mobile. Nel mondo, il 52% invece investe e fa già operazioni tramite dispositivi Mobili (smartphone e tablet).

Ma è la volatilità sotto la lente di Accenture. Il 21% ha sottoscritto un nuovo servizio nell’ultimo semestre, il 38% ha esaminato un ventaglio di offerte, il 30% è pronto a cambiare, nonostante il freno della burocrazia: il 21% ritiene che cambiare sia bello ma difficile, il 24% ha scelto un secondo fornitore senza abbandonare il vecchio. L’85% sarebbe rimasto fedele se la vecchia banca avesse risolto i problemi velocemente, con chiarezza e in maniera adeguata. Crescono gli over65 muniti di smartphone e tablet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore