Metro sceglie Ibm per l’Rfid

Aziende

Il Gruppo Metro ha scelto WebShpere e la competenza tecnologica e di settore di Ibm per implementare la propria strategia Rfid

Il Gruppo Metro è una delle realtà del sistema distributivo più all’avanguardia nell’implementazione di soluzioni tecnologiche e ha scelto il software WebSphere di Ibm per portare la tecnologia Rfid su tutta la supply chain. Il roll-out è programmato per novembre, quando 20 fornitori di prodotti consumer inizieranno a inviare le proprie consegne munite di targhette elettroniche e che diventeranno 80 entro il prossimo anno. Per la fine del 2006, Metro prevede che saranno 300 i fornitori che invieranno i propri pallet con targhette Rfid ai centri di distribuzione dell’azienda. Grazie all’implementazione delle soluzioni Rfid di Ibm, Metro potrà avere una visione completa sulla movimentazione della merce lungo tutta la catena, dalla produzione alla presenza del prodotto sullo scaffale. La partnership tra la società tedesca e Big Blue si consolida inoltre con l’apertura di un centro di ricerca e innovazione sulla tecnologia Rfid a Neuss, vicino Duesseldorf. L’apertura di questo centro, che avviene a una sola settimana dall’annuncio del Testing & Solution Center sulla tecnologia Rfid di La Gaude, conferma il crescente interesse per questa tecnologia. Argomento di dibattito dell’anno, la tecnologia Rfid mostra rapidamente i vantaggi derivanti dal suo utilizzo: controllo costante dei beni, evitando giacenze o mancanze di magazzino. Il middleware Ibm fornisce un’infrastruttura standard in grado di raccogliere, integrare e gestire i dati provenienti dalle etichette e dai lettori, inviandoli ai centri di distribuzione e ai punti vendita. “La tecnologia Rfid sta trasformando il mondo del retail. Ibm ha una profonda esperienza nel mondo retail, nel software e in questa tecnologia. Attingeremo a questa esperienza per realizzare la nostra implementazione Rfid che ci consentirà di ridurre gli errori di stock e rendere più efficiente la nostra supply chain, a tutto beneficio dei nostri clienti e del nostro business”, ha detto Gerd Wolfram, project manager della Future Store Initiative di Metro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore