Michael Dell si dimette dalla carica di CEO

Aziende

Il fondatore di quella che è oggi la seconda più grande compagnia al
mondo produttrice di Personal Computer si dedicherà a ricerca e sviluppo.

L’annuncio è della stessa Dell: Michael Dell lascia la carica di CEO della compagnia fondata nel 1984, ma rimarrà presso la compagnia in qualità di presidente. Dell è stato nominato il più giovane CEO di una compagnia dalla 500 list di nel 1992. Dal mese di luglio prenderà il suo posto Kevin Rollins, già direttore operativo, appena nominato dal consiglio di amministrazione, finora responsabile delle operazioni finanziarie. La decisione sarà resa ufficiale il 16 luglio, data della riunione annuale degli azionisti di Dell. Michael Dell, comunque, come ha egli stesso dichiarato, resterà profondamente coinvolto nella gestione quotidiana della compagnia. Quest’ultima, fondata 20 anni fa con 1000 dollari, quando Dell, classe 1965, era studente all’Università del Texas, conta 46.000 dipendenti in tutto il mondo e ha registrato l’anno scorso un fatturato di 41,4 miliardi di dollari. Rollins, secondo in carica da quando entrò in Dell nel 1996, si occuperà di operazioni e strategia di una compagnia, il cui successo è stato favorito da una strategia dei prezzi particolarmente aggressiva, oltre alla scelta di vendere direttamente ai consumatori, tagliando fuori i rivenditori. Lo scorso agosto, i prezzi Dell sono scesi ulteriormente del 22%. Negli ultimi anni Dell si è espansa nel segmento stampanti, sistemi data storage e registratori di cassa. Lo scorso settembre, la compagnia ha annunciato l’intenzione di entrare nel mercato di elettronica di consumo lanciando prodotti come TV e un proprio music player.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore