Micro-pagamenti, si potrà usare il cashless anche sotto i 5 euro

AziendeMercati e Finanza
I Paesi più cashless a livello globale
3 4 Non ci sono commenti

Emendamenti in Commissione Bilancio puntano ad azzerare il tetto minimo di 30 euro di spesa per usare il cashless. Inoltre le banche dovranno tagliare le commissioni per l’esercente

L’Italia apre al cashless, con nuovi emendamenti depositati in commissione Bilancio della Camera che puntano ad azzerare il tetto minimo di 30 euro di spesa per pagare con bancomat e carte di credito. Inoltre le banche dovranno tagliare le commissioni per l’esercente, per allinearsi ai nuovi tetti stabiliti  dalla Ue per le commissioni per i pagamenti: 0,3% per le carta di credito, 0,2% sui bancomat. Il mercato dei Mobile Payment (m-payment) vale 67 miliardi di dollari di vendite nel 2015, secondo Forrester Research.

Micro-pagamenti, si potrà usare il cashless anche sotto i 5 euro
Micro-pagamenti, si potrà usare il cashless anche sotto i 5 euro

Anche l’Italia finalmente accelera sulla diffusione di carte di credito e Bancomat. Dagli emendamenti emerge che, entro il primo aprile 2016, i gestori delle carte di pagamento devono definire paletti e misure contrattuali, anche di trasparenza, per regolare micro-pagamenti e commissioni, da legare e rendere proporzionali ai costi sostenuti dai prestatori dei servizi di pagamento.

I micro-pagamenti mobili (m-payments) rappresentano il futuro. In futuro debutteranno anche Microsoft e Lg Pay, pronto a sfidare Apple Pay, Android Pay, Samsung Pay e PayPal.

Il mercato dei pagamenti mobili è stimato da IDC a quota 1 trilione di dollari nel 2017. I pagamenti mobili, secondo Gartner, rappresentano un mercato globale da 720 miliardi di dollari di valore dal 2017. In crescita rispetto ai 235 miliardi di dollari dell’anno scorso.

Secondo Bankitalia, la gestione del contante costa circa 10 miliardi euro, fra indennità di cassa, trasporti e sicurezza: il 48% è in carico alle banche, ma viene riversato poi sui propri clienti.

Presto non avremo più bisogno di portare contanti o carte in giro e il nostro smartphone si trasformerà in un portafoglio mobile. Ma quanto ne sai del mondo dei pagamenti “mobili”? Mettiti alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore