Microsoft accusa la Ue di collusione

Aziende

Il colosso di Redmond ha accusato la commissione europea di comportamenti irregolari e collaborazione segreta con la concorrenza

Microsoft ha deciso di abbandonare il fair play nel braccio di ferro che la contrappone all’Unione europea. Solo pochi giorni fa ha deciso di rendere pubblici tutti i documenti di Microsoft del noto caso Antitrust. Ora ha rincarato la dose, accusando l’Unione europea di “collusione”. In particolare il colosso di Redmond ha accusato la commissione europea di comportamenti irregolari e collaborazione segreta con la concorrenza. Microsoft quindi dubita dell’imparzialità dei commissari europei, ai quali spetta la decisione della maxi multa giornaliera.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore