Microsoft acquisisce AltSpaceVR per la sua piattaforma di realtà virtuale “social”

AcquisizioniAziende

Il fiore all’occhiello di AltSpaceVR è la piattaforma che consente esperienze di interazione in ambiente virtuale. Microsoft la acquisisce per la sua vision su tutta la proposta Windows Mixed Reality

Durante un evento a San Francisco dedicato a Windows Mixed Reality, Microsoft non solo ha dato il via ai preordini  dei visori compatibili con la sua piattaforma e disponibili dal 17 ottobre, ma ha anche annunciato l’acquisizione di AltSpaceVR, un’azienda dall’ottima proposizione nell’ambito delle piattaforme di interazione in ambiente virtuale, ma che da mesi navigava in cattive acque.

Lo staff di AltSpaceVR si è saputo distinguere anche per la proposta di un sistema di comunicazione immersivo in grado di consentire meeting in ambienti virtuali da 160 Paesi diversi. Basta indossare un caschetto per ritrovarsi e incontrarsi come avatar in uno spazio virtuale condiviso. Non male tra l’altro la possibilità di poter organizzare uno spazio privato a piacere, quindi pronto per un meeting formale, ma anche per tutte le feste “informali” del caso.

AltSpaceVR - Un evento virtuale consentito dalla piattaforma
AltSpaceVR – Un evento virtuale consentito dalla piattaforma. Si può anche immaginare in un futuro non prossimo di sostituire gli avatar con l’effettiva presenza di un’immagine delle persone del tutto dettagliata e la ricreazione di scenari reali

Una proposta che fa gioco agli sforzi di Microsoft perché si presta non solo all’integrazione nelle piattaforme di gioco e di interazione social, ma anche nella proposizione business in un approccio “unified communication”. Tra l’altro l valore di AltSpaceVR va oltre la semplice proposta tecnologica, perché la continuazione dell’esperienza della comunità di utilizzatori della piattaforma AltSpaceVR sembra sia essa stessa valore per Redmond, che intende infatti mantenerla viva.  

Quello dei caschetti e degli accessori per fruire dei servizi di realtà aumentata e realtà virtuale è sicuramente un mercato prossimo al decollo, oltre a Microsoft sono questi i giorni anche degli annunci di Samsung, Acer, Dell, HP, Lenovo e ovviamente tutte le proposte sono pronte a sfruttare l’ultimo aggiornamento Windows 10, Fall Creators Update, per farsi notare insieme con la relativa piattaforma Windows Holographic

Nadella, mentre continua a non dichiarare praticamente nulla per quanto riguarda un’eventuale proposizione Microsoft in ambito smartphone, di recente si è proiettato nel futuro indicando senza indugio tre mercati di riferimento e impegno certo per Microsoft: e cioè proprio quelli relativi a realtà virtuale e aumentata, intelligenza artificiale e quantum computing.  Nadella tra l’altro è tra i pochi a credere che l’AI possa contribuire ad aumentare i posti di lavoro, non è un caso se tra coloro che sostengono che l’AI non sarà scapito dell’occupazione ci siano quasi sempre i CEO che lavorano proprio su quelle tecnologie. 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore