Microsoft acquista Calista e virtualizza nuove edizioni di Vista

Aziende

Il colosso di Redmond lancia una nuova sfida a VMware nella virtualizzazione. Microsoft ha dato il permesso anche agli utenti di Windows Vista Home Basic e Home Premium di far girare i sistemi operativi in ambienti virtualizzati

In attesa del lancio di Windows Server 2008, il prossimo 27 febbraio, Microsoft fa shopping nella virtualizzazione e amplia accordi con Citrix Systems,

in funzione anti VMware. Microsoft acquista Calista Technologie s, specializzata in virtualizzazione (in tecnologia che aiuta a distribuire desktop virtualizzati su server remoto), una delle tecnologie del 2008. I termini finanziari dell’operazione non sono stati resi noti. La virtualizzazione inoltre permette di risparmiare sui costi hardware e di puntare sull’efficienza.

Poi Microsoft ha ampliato l’alleanza con Citrix, che sta sviluppando una funzionalità per Hyper-V nel prossimo Windows Server 2008, in grado di

lavorare più agilmente con XenServer di Citrix.

Infine Microsoft apre alla virtualizzazione degli utenti di Windows Vista: è stato tolto il divieto a Windows Vista Home Basic e Home Premium di girare su ambienti di virtual machine. Microsoft ha aggiunto due Sku, due nuove edizioni di Vista, all’ accordo di licenza .

Già lo scorso giugno Microsoft aveva affermato che avrebbe permesso a più utenti di Vista Sku di impiegare tecnologie di virtualizzazione. Però Microsoft non permette l’uso virtualizzato di information-rights management, digital-rights management e BitLocker encryption.

In ambito business Microsoft offre Windows Vista Enterprise Centralized Deskto p, un abbonamento annuale pari a 23 dollari (invece dei precedenti 78) per desktop per i clienti coperti da Software Assurance.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore