Microsoft alle aziende: non aspettate Windows 7

Sistemi OperativiWorkspace

Microsoft invita i clienti business a passare a Windows Vista

Microsoft risponde di no al dubbio amletico dei clienti business se aspettare Windows 7 o meno. Senza effetto sorpresa Microsoft invita le aziende a non evitare Windows Vista, ma le incoraggia passare in fretta all’attuale sistema operativo, dando l ‘addio a Xp: il nuovo white paper di Microsoft è chiaro.

Il documento non contiene nuovi da ti, rivisita le caratteristiche business di Vista e fa luce su deployment tool e case-study di migrazioni di successo.

Microsoft insiste sulla compatibilità: ce ne sarà meno tra Xp e Windows 7, che tra Xp e Vista. Tra Vista e Windows 7 sarà un piccolo salto, ma sarà enorme tra Xp e Seven.

Microsoft cita Gartner che sconsigliava di saltare Vista.

Inoltre il supporto mainstream di Xp finirà ad aprile 2009 (dopo bisognerà pagare), mentre Windows 7 arriverà probabilmente a inizio 2010.

Infine, Microsoft gioca la carta della sicurezza: 45 vulnerabilità per Vista contro 56 per XP; 17 falle critiche in Vista contro 35 in Xp; il 60 percento di malware

in meno di XP SP2. In fondo, il passaggio a IE7 da Internet Explorer 6 è stato più traumatico dell’upgrade di Windows. Vedremo se questa volta Microsoft riuscirà a convincere le imprese che è l’ora di passare Vista senza indugi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore