Microsoft apre anche Windows Xp e Vista ai browser rivali

Sistemi OperativiWorkspace

Dopo la clamorosa svolta per chiudere il contenzioso Antitrust in Europa, Microsoft vuole offrire libera scelta di browser agli utenti europei: non solo su Windows 7, ma anche Xp (che sopravvive sui netbook) e Vista

Microsoft ha proposto alla Ue il ” ballot screen “, per scegliere i browser su Windows, non solo sul prossimo Seven (Windows 7), ma anche Xp e Vista.

Il ballot screen — che includerà una lista di browser incluso IE, più un numero di scelte da vendor concorrenti — sarà distribuito ad attuali e futuri utenti di XP (il sistema operativo che equipaggia il 96% dei netbook) e Vista via Windows Update.

Microsoft concede all’Antitrust Ue l’apertura di Windows ai browser rivali come patteggiamento del contenzioso nel mercato browser. Opera si dice soddisfatta, anche se ora vorrebbe una soluzione “non solo” europea, ma a livello anche Usa.

Ma la svolta di Microsoft rimane comunque “storica”, anche perché cancella quella brutta ipotesi di un Windows 7E senza browser, che non piaceva a nessuno, nemmeno all’Unione europea.

La scelta libera degli utenti – usare il browser preferito, e non dover subire Internet Explorer (IE) 8 di default – era uno dei punti fermi della crociata Antitrust di Opera, poi sposata dalla Ue.

Ricordiamo infine che il patteggiamento Antitrust di Microsoft e Ue prevede anche nuove aperture sull’i nteroperabilità all’orizzonte: e qui, non si parla di browser, bensì di migliorare Windows e Windows Server, Office, Exchange e SharePoint (insomma, il core business di Microsoft)con i prodotti concorrenti. La svolta che la Ue cerca da anni, dal marzo 2004.

Dì la tua in Vista dall’alto: Windows 7 e la scelta del browser

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore