Microsoft assicura Windows

E-commerceMarketing

Un indennizzo per il sistema operativo di Redmond servirà a salvaguardare gli utenti finali da azioni legali o legate al brevetto

Prima disponibile agli utenti di fascia enterprise, il piano di protezione della proprietà intellettulale di Microsoft è ora esteso a tutti gli utenti finali dei prodotti Windows, Windows Server e Office. Microsoft ha sostenuto di acquistare licenze per tecnologie sviluppate da terzi e intende tutelare la sua proprietà intellettuale. La mossa di Microsoft, secondo alcuni osservatori, ha il sapore di una strategia anti Pinguino: mentre Linux deve difendersi in tribunale contro Sco, casa Redmond crea gli indennizzi. In realtà anche le distribuzioni Gnu/Linux sono già corse ai ripari, ma la protezione offerta da Microsoft è una vera e propria assicurazione a vita, e non solo un rimborso spese.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore