Microsoft aveva pensato di disfarsi di Office per Mac

Management

L’email è stata recuperata e mostrata mostrata dalla stampa specializzata
Apple e portata a dimostrazione delle tecniche di mercato scorrette di Microsoft

È COSÌDIFFICILE lavorare con Apple che Microsoft aveva deciso di dargli una lezione annullando la sua versione di Office per Mac alcune settimane prima della sua data di rilascio. Una serie di email tra il fondatore di Microsoft e il dirigente dell’unità Mac Business della società, Ben Valdman, avvenute nel giugno 1997, parlavano di abbandonare questo software, in quanto non c’erano spazi per ottenere buoni risultati di vendita con Apple né la possibilità di realizzare grandi affari. L’email è stata recuperata e mostrata mostrata dalla stampa specializzata Apple e portata a dimostrazione delle tecniche di mercato scorrette di Microsoft. Ben Waldman nella lettera afferma che Microsoft riceveva risposte insoddisfacenti da Apple oltre a subire comportamenti particolarmente frustranti. In quel momento le vendite di Apple erano scese a livelli record e Microsoft si domandava se valesse la pena di affrontare lo sforzo per produrre il pacchetto. Waldman sosteneva che la sola opzione percorribile fosse minacciare di cancellare Office 97 a meno di non ottenere seri contatti con Jobs. A quanto pare l’operazione ebbe successo visto che almeno uno dei manager senior di Apple riprese in maniera seria il colloquio, considerando che il software era già quasi pronto Valdman ritenne, a suo tempo, che Microsoft doveva spingere per la realizzazione di Office per Mac e, in quell’occasione, Gates fu d’accordo. Oggi Microsoft vede in Office per Mac un’opportunità per testare nuove caratteristiche in un business molto meno fomdamentale di quello in cui si muove la suite per Windows. Potete leggere l’email in questo Pdf .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore