Microsoft Bing cresce senza sosta

Workspace

comScore fotografa l’inversione di tendenza di Microsoft nella ricerca online: Bing ha superato il 12 percento in Usa. C’è tensione frea Microsoft e Google

Microsoft Bing sembra rappresentare la svolta che il colosso di Redmond cercava da anni, per invertire la rotta nella lunga discesa di Msn e Live Search. comScore fotografa l’inversione di tendenza di Microsoft nella ricerca online: Bing continua a crescere, di settimana in settimana, e ha superato il 12,1% in Usa, contro l’11.3% della settimana precedente.

Ancora non impensierisce troppo Google al 65% delle ricerche online Usa a maggio, ma inizia a mettere in palpitazione Yahoo! con il suo 20.1%. I dati di giugno mostreranno se la tendenza in atto è davvero confermata.

La tensione fra Google e Microsoft è comunque palpabile: Google ha rilasciato Google Apps Sync for Microsoft Outlook consente agli utenti di Outlook di connnettersi a Google Apps per e-mail, contatti e calendario, lasciando Microsoft fuori dalla porta.

Tuttavia Microsoft denuncia che il plugin disabilita la capacità di Outlook di cercare qualsiasi dato in Outlook. Google ora sta mettendo a punto un fix, ma è sintomo delle frizioni fra i due colossi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore