Microsoft blocca Black Hat in Vista

SicurezzaSoluzioni per la sicurezza

La casa di Redmond ha effettuato importanti modifiche al cuore di Vista, per
prevenire una tecnica di attacco, che è stata dimostrata da esperti la scorsa
estate

REDMOND, WA (USA). J oanna Rutkowska, una ricercatrice polacca dell’azienda Coseinc di Singapore, aveva eseguito il c.d. “Black Hat” lo scorso agosto. L’esperta informatica aveva mostrato come fosse possibile aggirare le misure di sicurezza della versione 64-bit di Vista, al fine di installare driver non sicuri. Dopo aver compiuto lo stesso tentativo con l’ultima release candidate (la n. 2) di Windows Vista, l’exploit non si è verificato, dunque, gli informatici della Microsoft hanno lavorato sodo per evitare ulteriormente il problema. Purtroppo, però, la Rutkowska ha notato che Microsoft, per far ciò, ha bloccato l’accesso in scrittura ai settori più interni dei dischi, per le applicazioni che girano in modalità utente, anche se sono eseguite con i privilegi di amministratore. Questa modalità di evitare il problema non è affatto una buona soluzione. Un cracker può forzare un driver legittimo e farlo girare in modalità nociva. Microsoft al momento non ha fatto alcun commento.

StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore