Microsoft completa la ristrutturazione con gli ultimi 800 tagli

Aziende

Microsoft riduce gli ultimi 800 posti di lavoro, parte dei 5mila tagli della ristrutturazione annunciata lo scorso inverno

Microsoft completa il giro della ristrutturazione con gli ultimi 800 tagli, che vanno ad aggiungersi ai precedenti, per 5000 licenziamenti totali . La più grande ristrutturazione in 34 anni di storia di Microsoft.

Duecento esuberi sono previsti nel quartier generale di Redmond, gli altri a livello globale.

I tagli di Microsoft sono avvenuti nel corso di 11 mesi, invece che nei 18 mesi previsti, nei settori R&D, marketing, vendite, finance, legale, risorse umane e IT: 1.400 posti di lavoro sono stati azzerati all’annuncio.

Al 23 ottobre, Reuters riporta che Microsoft impiegava 91,005 dipendenti a livello globale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore