Microsoft compra aQuantive

Aziende

Un’acquisizione da 6 miliardi di dollari riporta in gioco il colosso di
Redmond nel mercato pubblicitario in funzione anti Google e DoubleClick. Ma
spuntano i primi interrogativi sulla nuova mossa di Microsoft

Si riaprono i giochi: dopo l’acquisizione di DoubleClick da parte di Google, 24/7 di WPP e Right Media da parte di Yahoo (a sua volta corteggiata dal colosso di Redmond, per ora senza risultati), Microsoft fa un colpo da 6 miliardi di dollari: si è aggiudicata aQuantiv e. Si tratta della più grande acquisizione messa a segno da Microsoft in tutta la sua storia. Con questa mossa Microsoft spera di creare un nuovo polo dell’advertising online, in grado di rinnovare la piattaforma Adcenter in funzione anti Google AdWords. Insomma, Microsoft riapre la partita e scende in campo con una nuova iniziativa. Il Ceo di Microsoft Steve Ballmer ha affermato che il modello pubblicitario di Msn si evolverà comprendendo non solo il Web, ma anche Xbox Live, Windows Live e Office Live. AQuantive possiede Avenue A/Razorfish (design ads) e Atlas Media Console e trasformerà la business di unit di Microsoft in una macchina pubblicitaria in grado di gestire campagne di spot online (già per clienti come McDonald’s e Nike). Tuttavia, l’acquisizione suscita alcune perplessità:se Google ha pagato troppo DoubleClick, Microsoft non ha sborsato una cifra esorbitante ? Inoltre, Microsoft aveva osato accusare di anti competitività l’operazione Google e DoubleClick: forse è il caso di non parlare di antitrust nel terremoto advertising delle ultime settimane. Anche Merrill Lynch ha intravisto un’urgenza nell’acquisizione, mentre Outlook Ventures l’ha definita una manovra difensiva. E’ in corso un consolidamento verticale nel mercato advertising, già valutato 40 miliardi di dollari e è in crescita del 20% all’anno per i prossimi anni. Ma su Forbes c’è chi ha espresso scetticismo temendo che l’acquisizione non darà i frutti sperati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore