Microsoft corteggia Red Hat

Workspace

Il colosso di Redmond vuole migliorare l’interoperabilità fra Gnu/Linux e
Windows

Microsoft riprova a corteggiare Red Hat. Dopo lo storico accordo con Novell, di cui in questi giorni circola una roadmap sulla fase operativa dell’intesa, Microsoft va alla carica dell’altro grande vendor di Gnu/Linux: i colloqui con Red Hat sarebbero già avviati, giustificati dall’interesse di ottimizzare l’interoperabilità fra Gnu/Linux e Windows. Microsoft vorrebbe siglare un nuovo accordo, sulla falsariga di quello con Novell, con il Pinguino di Red Hat. L’intesa con Novell è costata al vendor la richiesta di ostracismo da parte della comunità Linux: per ora si è materializzata nelle dimissioni del capo sviluppatori di Samba, e in lettere di critica da parte della comunità open source. Mark Webbink di Red Hat ha detto a Vnunet.com che l’azienda “è impegnata, a livello tecnico, su un numero di progetti di interoperabilità e standard con Microsoft” .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore