Microsoft dà una seconda chance al lettore Zune

AccessoriWorkspace

Microsoft non ha per ora intenzione di dismettere Zune, il suo anti iPod, ma anzi ha in progetto di aggiornarlo: con nuovo software e hardware. Zune vende solo in Canada e Usa, e non ha potuto compensare le perdite causate dalla recessione

Microsoft non darà un taglio a Zune (almeno per il 2009), ma gli offrirà una nuova opportunità di rilancio. L’anti iPod di Microsoft pareva giunto al capolinea, con un crollo delle vendite del 54%, tuttavia Microsoft non dismetterà Zune, ma anzi aggiornerà il player multimediale sia sotto il profilo hardware che software.

Nel corso del 2009, potremo dunque vedere una terza generazione di Zune. Lo riporta un Blog del SeattlePi . Microsoft inoltre difende anche le vendite di Zune a Natale: la crisi c’è, ma Zune ha resistito meglio del previsto: anche l’iPod è calato del 16% in Usa, pur recuperando largamente sugli altri mercati; Zune vende solo in Canada e Usa, e ha sentito la recessione in maniera devastante. Zune, insomma, si è guadagnato la rivincita.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore