Microsoft e LinkedIn, verso l’ok dell’Antitrust UE

AcquisizioniAziende
Microsoft e LinkedIn, verso l'ok dell'Antitrust UE
1 1 Non ci sono commenti

Microsoft avrebbe offerto la propria disponibilità a venire incontro ai timori dell’Antitrust europeo, mettendo i concorrenti di LinkedIn in condizione di competere. Presto il via libera all’operazione

L’Unione europea (UE) sarebbe prossima a concedere l’autorizzazione all’acquisizione di LinkedIn da parte di Microsoft, operazione da 26,2 miliardi di dollari.

Secondo Reuters, Microsoft avrebbe offerto la propria disponibilità a venire incontro ai timori dell’Antitrust europeo, mettendo i concorrenti in condizione di competere. I rivali temono il patrimonio di dati che Microsoft si troverebbe in dote comprando LinkedIn e che potrebbe sommare con i dati che già ha in mano. I partner OEM potrebbero trattare con social network concorrenti, per offrire servizi in bundle a servizi rivali.

Microsoft e LinkedIn, verso l'ok dell'Antitrust UE
Microsoft e LinkedIn, verso l’ok dell’Antitrust UE

LinkedIn ha chiuso il secondo trimestre, registrando risultati migliori delle aspettative. Nella prima trimestrale dell’era Microsoft, successiva all’acquisizione da 26.2 miliardi di dollari, il fatturato sale del 31% a 933 milioni di dollari. Gli utili, escluse alcune spese, si attestano a 1.13 dollari per azione, contro la proiezione di 78 centesimi per azione previsti dagli analisti.
Il social network per professionisti conta 433 milioni di utenti nel mondo, di cui 2 milioni sottoscrittori a pagamento. Accedono a Linkedin ogni mese 97 milioni.

Cloud e network sono le parole chiave per capire perché Microsoft ha speso oltre 26 miliardi per acquistare il sito. La piattaforma Microsoft-LinkedIn prevede Office 365 e il cloud come strumento per l’identità professionale in un ambiente più smart e più connesso: quando scrivete a un utente, per organizzare un incontro di lavoro, Outlook potrà in futuro segnalarvi il suo profilo sul social network per professionisti. Con questa acquisizione, Microsoft potrà accelerare la monetizzazione dei nuovi servizi connessi da LinkedIn ai prodotti dell’azienda di Redmond; potrà fidelizzare il mercato business, aggiungendo al social network una serie di asset fondamentali in ambito professionale.

WHITE PAPER: Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Sbloccare il vero potenziale del Cloud e delle infrastrutture IT ibride

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore