Microsoft e Pa a braccetto: tre best practice locali da esempio per tutta Italia

Autorità e normative

Tre progetti locali potranno essere replicati su scala nazionale: in tema di dematerializzazione dei documenti, Voip nella Pa e scuola hi-tech con lavagne interattive e multimediali. Aspettando E-government 2012

Microsoft può fare molto per la Pubblica Amministrazione italiana? A giudicare da tre esempi emblematici, definiti Best practicedal ministro Renato Brunetta, sembra di sì:tre progetti locali, in cui Microsoft ha dato prova di efficienza e risparmio nei temi della dematerializzazione, Voip nella Pa e scuola hi-tech, potranno essere replicati su scala nazionale.

Le tre Best practice sono state illustrate a Roma , nell’ufficio del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, in presenza di Pietro Scott Jovane, Amministratore delegato di Microsoft Italia.

I tre progetti sono stati a costo zero per lo Stato italiano: Microsoft ha messo tutte le sue competenze e tecnologia, senza farsi pagare. Ma in ballo c’è il piano di E-government 2012, in cui Microsoft vuole fare la parte del leone.

Ecco i tre progetti locali che potrebbero rinnovare e cambiare il volto della Pa e della scuola italiana. Il primo progetto ha permesso alla Regione Friuli Venezia Giulia di dematerializzare: facendo sparire 1280 metri di scaffali pieni di documenti cartacei, con un taglio dei costi pari all’80%.

Il secondo progetto ha fatto sbarcare la telefonia su Internet (Voip) all’Università di Roma Tre, equipaggiata con un sistema di telefonia VoIP in grado di produrre risparmi del 70%. Poi toccherà all’ateneo de La Sapienza.

Infine la prima scuola hi-tech in Italia: la inaugurerà di persona il prossimo 31 gennaio, a Galatina (Lecce). Si tratta di una scuola dotata di lavagne interattive e multimediali e laboratorio hi-tech e WiFi, con 24 desktop, 12 netbook, più una postazione per ogni insegnante (attualmente 20) e 10 lavagne SmartBoard.

Per saperne di più: La Pa italiana nel mirino di Microsoft

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore