Microsoft e Sap: un matrimonio mancato

Aziende

Microsoft doveva acquisire Sap, poi non se ne fece più nulla. Le complicazioni sarebbero state maggiori dei vantaggi, affermano gli interessati.

Stava quasi per concludersi l’acquisizione di Sap da parte di Microsoft. Fosse andata in porto, quest’ultima, sarebbe diventata la più grande realtà nel mondo delle business application. I colloqui erano già molto avanti quando, pochi mesi fa, le due aziende decisero di lasciar perdere. Il motivo ufficiale era la troppo grande complessità dell’operazione. Non si trattava dell’acquisizione, da parte di Microsoft, di una piccola azienda, ma di una realtà con un mercato da 50 miliardi di dollari. Ciò avrebbe certo provocato contraccolpi all’interno di entrambe le realtà. Questa la spiegazione ufficiale. Ma un’altra motivazione potrebbe essere l’attenzione, mostrata verso l’operazione, dalla commissione antitrust del Dipartimento della Giustizia americano. Probabilmente avrebbe dato il via a un’azione volta a verificare il rispetto delle regole sulla libera concorrenza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore