Microsoft e Universal si stringono la mano

Aziende

Una fetta del ricavato delle vendite di Zune finirà nelle casse
dell’etichetta discografica

Microsoft e Universal hanno stretto un accordo, sul cui ammontare non sono stati rivelati dettagli. In base all’accordo, Microsoft potrà vendere film e musica della Universal con il suo imminente player portatile Zune (in commercio da metà novembre), mentre U niversal otterrà una fetta del ricavato delle vendite di Zune. Microsoft inaugura una nuova modalità di contrattazione con le Major musicali e cinematografiche, per offrire contenuti con Zune, già definito l’anti iPod del colosso di Redmond. L’offerta di una percentuale sulle vendite, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere il contrappasso per l’uso della funzionalità wireless in Zune. Ma ancora Microsoft non ha dato né conferme né smentite.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore