Microsoft entra in Linux Foundation ed è sempre più open

Sistemi OperativiWorkspace
Microsoft entra in Linux Foundation
3 104 Non ci sono commenti

Microsoft entra in Linux Foundation come Platinum Member, impegnandosi a donare ogni anno 500.000 dollari per supportare la crescita dell’open source e dei progetti associati

Giornata storica: Microsoft fa il suo ingresso in Linux Foundation. L’annuncio è stato ufficializzato all’evento sviluppatori Microsoft Connect di New York. Il Ceo dell’azienda di Redmond Satya Nadella ha da tempo avviato un percorso di avvicinamento verso Linux e il mondo open source. Linux non è più il male assoluto, ma da anni Microsoft sigla accordi: dall’acquisizione di Xamarin all’apertura dell’SDK, dalla collaborazione con Canonical alle partnership con Red Hat e Suse. L’ateggiamento di Microsoft è pragmatico: su Azure un’istanza su tre gira su Gnu/Linux. Presto Linux supererà Windows Server su Azure.

Microsoft entra in Linux Foundation
Microsoft entra in Linux Foundation

Microsoft entra in Linux Foundation come Platinum Member, impegnandosi a donare ogni anno 500.000 dollari per supportare la crescita dell’open source e dei progetti associati.

Siamo lontani dai tempi in cui l’ex Ceo Steve Ballmer definiva Android “un cancro”. Microsoft chiede ancora ad Android di pagare per i brevetti violati e Windows 10 punta a sostituire Linux sui desktop del comune di Monaco, ma questo è solo business. Il progressivo impegno verso Linux è invece confermato dai fatti: l’azienda di Redmond ha rilasciato .NET Core 1.0 in open source; è diventata partner di Canonical per portare Ubuntu su Windows 10; ha collaborato con FreeBSD per rilasciare un’immagine di Azure cloud; dopo l’acquisizione di Xamarin, Microsoft ha reso open-source il suo Sdk (software development kit); è diventata partner di Red Hat e SUSE per portare Linux su Azure. Perfino Ballmer, ricorda ZdNet, ha apprezzato il porting di SQL Server su Linux.

Microsoft supporta Debian GNU/Linux su Azure ed ha la sua certificazione Linux. Microsoft offre il software open-source per big data Hadoop su Ubuntu. Il CEO Nadella proclama che Microsoft ama Linux. Microsoft ha anche la distribuzione Linux specializzata: Azure Cloud Switch.

Ma quando è cambiata Microsoft? Quando Android ha conquistato oltre l’80% del mercato smartphone. Windows è onnipresente su desktop, ma su Mobile Linux ha vinto la battaglia. E Microsoft ha adottato un approccio pragmatico: vuole monetizzare. Grazie agli accordi con il mondo Linux, il fatturato di Azure è salito del 116%, con l’uso del computing raddoppiato.

Altri membri di Platinum della Linux Foundation includono: Cisco, Fujitsu, HPE, Huawei, IBM, Intel, NEC, Oracle, Qualcomm e Samsung.

TechWeek EuropeConnect 2016, Microsoft in Linux Foundation

Whitepaper – Sei interessato ad approfondire l’argomento? Scarica il whitepaper: Meno costi operativi, più efficienza con Primeflex vShape

QUIZ – Siete esperti di Suse, il camaleonte verde? Rispondete alle domande del nostro Quiz.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore