Microsoft estenderà Windows ai desktop low-cost

Sistemi OperativiWorkspace

Il Ceo di Asustek, Jerry Sheen, sostiene che è forte la domanda di Windows sui mini notebook

I mini notebook hanno successo non tanto per il prezzo low-cost (un costo ridotto per un’economia in rallentamento nell’anno della crisi delle Borse, dei mutui subprime in Usa e del credito) quanto per la nuova filosofia di prodotto. Così racconta Asus al Computex 2008 di Taiwan . Intanto nel mercato dei laptop low-cost arrivano nuovi player a sfidare Asus EeePc: Hewlett-Packard Mini-Note e Acer Aspire One. Ora che il mini notebook sta per uscire dalla nicchia, per conquistarsi un posto al sole nel segmento Pc, clienti e partner di Microsoft chiedono che Windows salga, al posto di Linux , sui loro Windows Netbooks e Nettops, Mobile Internet device, a volte più economici dei desktop. Microsoft ha già esteso la licenza a Windows Xp proprio per i mini notebook fino al 2010.

E Microsoft al Computex ha confermato che Windows sarà anche disponibile per i d esktop low-cost (Asus ha in cantiere Eee PC desktop, il modello Box B202). Del resto il mercato dei mini Pc è in crescita: Eee PC laptop dovrebbe raggiungere 10 milioni di unità nel 2009 e i laptop low-cost a quota 20-30 milioni l’anno prossimo (fonte: Reuters).

Di’ la tua in Blog Cafè: Computex 2008, una fiera più comprensibile

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore