Microsoft ha in cantiere il suo sistema di m-payments

E-paymentMarketing
Pagamenti mobili, arriva l'app Tinaba che azzera i costi anche per gli esercenti
0 10 Non ci sono commenti

Anche Microsoft prepara il suo sistema di pagamenti mobili per entrare nell’arena degli m-payments

Apple Pay, Android Pay, Samsung Pay e PayPal avranno presto un nuovo concorrente: Microsoft. Anche l’azienda di Redmond prepara il suo sistema di pagamenti mobili per entrare nell’arena degli m-payments.

In un’intervista congiunta con tra The Verge e Re/Code, Joe Belfiore – prima di annunciare la sua pausa dal lavoro – ha dichiarato che l’azienda guidata dal Ceo Satya Nadella sta pianificando un borsellino elettronico per Windows 10: “Windows sta per avere il suo concept di wallet. Lo avete visto sui telefoni prima. Continueremo a implementarlo. Stiamo pensando al range di senari di pagamenti”.

Microsoft ha in cantiere il suo sistema di m-payments
Microsoft ha in cantiere il suo sistema di m-payments

Ancora non sono note le specifiche tecniche, se il sistema utilizzerà la tecnologia NFC e quale sicurezza userà, tuttavia Belfiore ha parlato di un’esperienza omogenea per l’utente, indipendentemente da dove vorrà fruire dei pagamenti mobili.

Android Pay competerà con Apple Pay nel mercato dei pagamenti mobili, stimato da IDC a quota 1 trilione di dollari nel 2017.

I pagamenti mobili, secondo Gartner, rappresentano un mercato globale da 720 miliardi di dollari di valore dal 2017. In crescita rispetto ai 235 miliardi di dollari dell’anno scorso.

Presto non avremo più bisogno di portare contanti o carte in giro e il nostro smartphone si trasformerà in un portafoglio mobile. Ma quanto ne sai del mondo dei pagamenti “mobili”? Mettiti alla prova con un Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore