Microsoft insegue YouTube

Sistemi OperativiWorkspace

Sarà integrato in Windows Live un nuovo sevizio di condivisione dei video
degli utenti.

Microsoft ha lanciato ufficialmente Soapbox, il servizio, ancora in fase sperimentale, con cui la casa di Redmond vorrebbe agganciare un po’ del successo di YouTube. Si tratta naturalmente di un portale di raccolta e indicizzazione dei video prodotti in casa dagli utenti. Microsoft lo arricchirà, rispetto a YouTube, con un’interfaccia più gradevole e un sistema più semplice di gestione della riproduzione dei contenuti, che può avvenire a schermo intero e non richiede di ricaricare il video per rivederlo. Ogni file inviato al portale avrà una dimensione massima di 100 Mb e sarà naturalmente riproducibile con Windows MediaPlayer. Non stupisce che anche Microsoft si sia lanciata in questo settore, che riscuote sempre maggiore interesse anche negli investitori pubblicitari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore