Microsoft Lumia 640, una buona esperienza aspettando Windows 10

MobilitySmartphone
0 0 Non ci sono commenti

IN PROVA – Lumia 640 è tra i modelli di smartphone Microsoft che riceveranno per primi l’aggiornamento a Windows 10. Costa meno 190 euro, ha un ottimo display e pur tra luci e ombre porta in dote i tutti i plus dell’offerta Microsoft. Se amate la semplicità e non avete bisogno proprio di tutte le app del mondo, potrebbe fare al caso vostro

Microsoft Lumia 640 non è un unico smartphone, ce ne sono diverse versioni, tre per la precisione: Lumia 640 LTE che noi proviamo, una versione phablet Lumia 640 XL e la versione Lumia 640 XL LTE. Tutte e tre sono disponibili a un prezzo inferiore ai 250 euro. La nostra in prova costa 189 euro; Lumia 640 XL costa 209 euro e il più costoso – la sintesi dei primi due – costa 249,90 euro. Presentati a MWC 2015 parliamo di tre modelli ancora molto attuali, tantopiù perché Microsoft assicura che questi smartphone saranno tra i primi a ricevere Windows 10 – ovviamente dopo il rilascio per pc – e senza contare che già dispongono di Windows Phone 8.1 GDR 2 preinstallata, quindi con un adeguata rivisitazione delle voci del menu impostazioni e tutte le migliorie del caso.

Per questo modello Lumia 640, avremmo apprezzata anche una versione dual sim, che invece manca. I tratti distintivi tra Lumia 640 LTE e XL si contano sulle dita di una mano: il primo è dotato di connettività LTE, che manca a Lumia 640 XL, e ha un display con diagonale da 5 pollici, mentre XL si configura già come phablet con i suoi 5,7″; inoltre sul modello XL è disponibile una fotocamera con sensore da 13 MP, mentre il modello LTE è dotato di un sensore da 8 MP. La caratteristica che penalizza decisamente la versione oggetto della nostra prova, è la fotocamera anteriore con sensore da appena 0,9 MP. Una scelta sconsiderata, considerati altri punti di forza.

Non ci sembra sminuire il valore di questi smartphone sottolineando che il loro punto di forza, di tutte e tre le declinazioni, è proprio il rapporto qualità prezzo. C’è la qualità, ed è sempre vantaggioso il prezzo. Con l’unica precisazione, doverosa, relativa al fatto che questo discorso vale se poi l’attività con il proprio device è focalizzata su un utilizzo office e social.

IMG_1399
Batteria rimovibile da 2500 mAh e scomparti per microSD e microSIM, la ricarica senza fili però in questo modello da 5 pollici non è prevista

Al momento a Windows mancano non poche applicazioni B2B, e tante di carattere ‘consumer’ o di servizio non ci sono o, quando ci sono, non offrono le stesse caratteristiche delle versioni Android e iOs. E’ il problema di Windows Phone 8.1 – peraltro ottimo sistema operativo – e ne abbiamo parlato più volte, la svolta dovrebbe essere ‘a portata di utente finale’, con i benefici effetti di Windows 10 palpabili, tra circa un anno, mentre dall’inizio dell’anno prossimo si dovrebbe rilevare già un maggiore interesse a sviluppare e a rendere disponibili applicazioni Android anche per Win.

Intanto questa proposta sfrutta già Cortana, punti di forza restano Here Drive+ e Maps, la sequenza multimediale Camera, Creative Studio (proprio oggi l’annuncio della nuova versione), Moments, Selfie e Storyteller, in questo caso la radio FM, il sensore per monitorare l’utilizzo di Dati e Memoria.

Lumia 640 (145 grammi di peso 8,8 mm di spessore, circa 17 di altezza e 7,2 di larghezza), non si discosta da tanti altri modelli (da qui la critica a Microsoft di smartphone un po’ tutti uguali) ma prima di tutto a noi è piaciuto per il dorso in plastica lucida, che sembra quasi trasparente senza esserlo. La scocca si apre premendo al centro sul dorso e facendo leva, molto semplice e senza possibilità di errore o di fare danni.

Lumia 640

Da lì’ si accede al comparto della microSIM e della microSD (fino a 128 Gbyte), oltre che alla sostituzione della batteria che ha la capacità di 2500 mAh. Le specifiche indicano un display IPS LCD con risoluzione 1280×720 (294 ppi) su tutti i modelli, più che sufficiente perché se ne apprezzino le qualità e non serve di più, protetto da vetro Corning Gorilla Glass 3.

Il sensore di orientamento, presente nonostante non sia evidenziato nelle specifiche, è leggermente pigro. Lo smartphone è mosso da cpu Qualcomm Snapdragon 400 a 1,2 GHz (uguale per tutte le versioni), un quad-core di base che può sfruttare 1 Gbyte di Ram e 8 Gbyte di memoria per ospitare il sistema operativo, le applicazioni e i dati dell’utente. Per quanto riguarda la connettività lo smartphone supporta Bluetooth 4.0 e WiFi n (non ac), previsto il supporto NFC, e DLNA.

E’ importante invece un distinguo sulle specifiche dell’apparato radio. Questa offerta economia, a differenza del modello Lumia 640 XL LTE, lavora in LTE su cinque bande, contro le nove supportate dal fratello maggiore.

Il comparto fotografico delude solo per la fotocamera anteriore del tutto ‘di base’, che permette riprese a 720p (1280×720), invece anche su questo modello economico è prevista l’illuminazione a led.

Dal punto di vista delle prestazioni non ci sono rilievi di sorta, anche questo Lumia si allinea agli altri modelli: fluidità, assenza di blocchi sgraditi, sicurezza, Office 365 a portata di mano, sono alcune delle caratteristiche per cui preferirlo, insieme al prezzo conveniente e a una batteria che permette di arrivare a fine giornata, anche se leggermente meno capiente del modello XL. Se per voi è ancora il momento di dare fiducia a Microsoft per il prossimo anno, soprattutto contando su Windows 10, è questo il modello di smartphone giusto per farlo, considerata anche la spesa perfettamente in linea con prestazioni e qualità. Noi non vediamo l’ora che nell’agone degli smartphone ci sia un protagonista in più, più concorrenza fa bene al mercato e dovrebbe innalzare anche la qualità complessiva della proposta. L’Italia da questo punto di vista è già avanti a tantissimi altri Paesi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore