Microsoft: meno lavoro per i server di posta con gli attachment

AziendeManagement
La GDF all'assalto del file sharing @ shutterstock
2 3 Non ci sono commenti

Microsoft mette al bando i file allegati nelle email ricorrendo al servizio cloud di Onedrive

Microsoft ha annunciato una nuova funzionalità del suo servizio di webmail Outlook.com chiamato Share from Onedrive. La funzione permette agli utenti del servizio di condividere grandi file via email senza intasare le caselle inbox di chi li riceve. L’opzione aiuta anche gli utente a tenera a bada e superare i vincoli di larghezza di banda e evitare di incappare nelle restrizioni sulla dimensione dei file che sono spesso imposti dai sistemi di posta elettronica.
“L’invio di grandi file come attachment di email è sempre stato complesso. Prendono tempo per l’upload e l’invio e possono rimbalzare indietro senza raggiungere mai il destinatario – Spiega James Shield, responsabile del prodotto Outlook.com. Ricordando questo abbiamo creato Share from Onedrive , una funzionalità che fornisce ai clienti una strada per evitare questi problemi e condividere i loro file”.
Gli utenti possono scegliere la nuova funziona dal menu Insert. Dopo aver selezionato il file opportuno dallo storage Onedrive e aver digitato Invia, Outlook.com provvede a inviare un link al file. Chi lo riceve ha la scelta tra vedere il file o eseguire il download.

Inserimento del file da Onedrive
Inserimento del file da Onedrive

Non è la prima volta che Microsoft mostra il suo disprezzo per i file attached nelle email. Dopo un aggiornamento a luglio gli utenti di Outlook Web App hanno ottenuto la capacità di editare file Office (Word, Excel o PowerPoint) direttamente all’interno del browser web eliminando la necessità di aprire, salvare e inviare di nuovo i file aggiornati sotto forma di attachment.

Il servizio Onedrive  con Outlook.com
Il servizio Onedrive con Outlook.com

La nuova funzione Share from Onedrive è stata resa disponibile subito dopo alcuni importanti aggiornamenti al servizio di storage in cloud Onedrive.

Onedrive, compagno di Outlook.com
Onedrive, compagno di Outlook.com

Lo scorso mese Microsoft ha aumentato i limiti di dimensione dei file da 2 GB a 10 GB. E nel giugno scorso la società ha ridotto i prezzi e più che raddoppiato la quantità di storage gratuito disponibile per gli utenti di Onedrive da 7 GB a 15 GB.

Combinando tutte queste funzionalità diventa facile condividere file di grandi dimensioni via email senza preoccuparsi dei problemi tipo di quando si allegano file.
Il servizio Outlook.com, che porta il medesimo nome della applicazione Office di email, agenda e contati, è stata completato nel maggio dello scoro anno e ha richiesto la migrazione di 150 Petabyte di email dal precedente servizio Hotmail. Outlook.com ha oltre 400 milioni di utenti attivi. Poi nel luglio scorso sulla scia dello scandalo di spionaggio della NSA americana Microsoft ha annunciato di aver stretto le maglie della sicurezza dei dati di Outlook.com con il supporto per la codifica TLS (Transport Layer Security) e PFS(Perfect Forward Secrecy). Quest’ultima – meno nota – altezza una diversa chiave di encryption per ogni collegamento rendendo più difficile la vita agli hacker che vogliono decodificare il collegamento .

 

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore