Microsoft e Nokia, ritarda la chiusura dell’acquisizione

AcquisizioniAziendeMarketing
Microsoft potrebbe rinunciare al nome Nokia
0 0 1 commento

Slitta la chiusura della cessione della telefonia di Nokia a Microsoft. Manca il via libera delle authority asiatiche. Nokia e Microsoft intendono chiudere l’operazione il mese prossimo

Ha già ottenuto il semaforo verde delle authority americane ed europee, manca però l’ok dei regolatori asiatici, come ha spiegato in un post sul blog Microsoft. Slitta la chiusura della cessione della telefonia di Nokia a Microsoft, l’affare da 5,4 miliardi di euro. Nokia, che aveva fissato la deadline della transizione entro la fine di marzo, potrebbe essere costretta a concessioni sui diritti d’uso da applicare ai brevetti che manterrà l’azienda finlandese dopo la chiusura dell’operazione.

Google e Samsung Electronics hanno domandato alle autorità cinesi di garantire  che l’intesa non abbia impatto sull’utilizzo dei brevetti, alzando i costi. Nokia è il principale partner di Windows Phone, ma a MWC è stato presentato Nokia X, il primo Android su Lumia, che utilizza l’ecosisyema di servizi Microsoft (dallo storage cloud OneDrive alle mappe) sull’OS di Google.

Nokia ha venduto 8,2 milioni di Lumia nel quarto trimestre, un po’ meno del record di 8.8 milioni del terzo trimestre, ma l’86% in più di un anno fa. Nokia ha venduto 30 milioni di device Lumia nel 2013.. Ma meno dei 12,8 milioni di iPhone 5C consegnati nello stesso periodo. Nel mercato cellulari globale, Nokia è crollata dal 17.8% al 13%, mentre Samsung mantiene saldamente il comando, passando dal 23.5% al 22.9%. Apple si colloca al terzo posto con il 10.4 %, seguita da LG al 3.8% e Huawei al 3.7%.  IDC prevede che Android manterrà lo scettro, visto che domina il mercato smartphone, ma calerà dal 79% del 2014 al 76% dal 2018. Apple iOS scenderà dal 15% al 14%. Windows Phone balzerà dal 3.9% al 7%. BlackBerry potrebbe arrivare a prefissi telefonici, crollando dall’1 allo 0,3 per cento.

Nokia e Microsoft, che hanno già ottenuto il disco verde in 15 mercati, intendono chiudere l’operazione il mese prossimo. Il futuro di Nokia, dopo la cessione di telefonini e smartphone, dipenderà per il 90% del fatturato dalle infrastrutture di Tlc e di rete; tuttavia manterrà un tesoretto di brevetti tecnologici, nonché un’unità di software di navigazione. La finlandese Nokia vorrebbe acquisire Juniper Networks e rafforzarsi negli Stati Uniti: Juniper ha un valore di capitalizzazione in Borsa pari a 13.7 miliardi di dollari, ma vanta 3.1 miliardi di dollari in contanti in cassa, utili all’ex divisione di Nokia per aiutare una transazione. NSN ha registrato invece profitti per 408 milioni di euro. Nokia ha archiviato il trimestre con 9 miliardi di euro in contanti, pronta a ricevere i 5.44 miliardi di euro dell’accordo con Microsoft.

Conosci la storia di Nokia? Misurati con un Quiz!

Scopri come i tablet stanno cambiando il business (i.p.)

Slitta la chiusura della cessione della telefonia di Nokia a Microsoft
Slitta la chiusura della cessione della telefonia di Nokia a Microsoft
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore