Microsoft. Nuovo processo per concorrenza sleale in europa

Management

Il 15 marzo prossimo, la Commissione Europea Antitrust decidera’ se
prendere dei provvedimenti contro Microsoft per via di alcuni atti di
concorrenza sleale compiuti negli ultimi tempi.

Il 15 marzo prossimo, la Commissione Europea Antitrust decidera’ se prendere dei provvedimenti contro Microsoft per via di alcuni atti di concorrenza sleale compiuti negli ultimi tempi. Lo riporta il New York Times, secondo cui gia’ a fine marzo, la Commissione potra’ decidere quali sanzioni applicare alla casa di Redmond. La Microsoft sembra aver violato le leggi antitrust in due distinti punti. Il primo concerne l’inserimento nei suoi sistemi operativi di software per ascoltare musica e vedere video, che avrebbero messo fortemente in disagio la concorrenza. Il secondo riguarda la riservatezza che da sempre circonda i segreti dei suoi programmi, tanto e’ che i concorrenti non sono potuti entrare nel mercato dei software per server a causa di questi ostacoli deliberatamente creati da Microsoft. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore